Catania

Catania, assalto ai centri commerciali: code infinite alla riapertura [FOTO]

Ikea Catania
Ikea Catania
La riapertura di negozi, bar e ristoranti è stata accompagnata da lunghe code all'ingresso dei centri commerciali e da un sostenuto traffico stradale.

Lunghe e interminabili file all’ingresso dei centri commerciali hanno segnato l’avvio della fase 2 con la riapertura di negozi, bar e ristoranti. Sono stati tantissimi gli italiani che, dopo due mesi di lockdown, hanno deciso di trascorrere la giornata a fare acquisti per negozi.

A Catania si sono registrate lunghe code all’ingresso dei vari centri commerciali dislocati per la città, come le Porte di Catania o il Centro Sicilia. L’irrefrenabile corsa all’acquisto ha portato tantissimi catanesi ad attendere diverso tempo in fila anche all’ingresso del negozio Ikea di Catania. Le rigide misure di sicurezza e i controlli per accedere al negozio hanno causato lunghe code: gli accessi vengono frazionati in base al numero di persone già dentro il negozio, per evitare affollamenti all’interno.

Tantissimi i catanesi che si sono messi in fila anche davanti il negozio Mondo Convenienza, situato all’interno del centro commerciale Porte di Catania. Qualcuno si è recato lì solo per una passeggiata o per fare degli acquisti rimandati da tempo, ma altri sono dovuti andare presso il punto vendita per ricevere notizie sugli acquisti fatti prima del lockdown e di cui non avevano più avuto informazioni.

“Mi permetto di commentare perché stamattina alle 8.30 ero in fila – scrive un utente, commentando su Facebook una foto che attesta la lunga fila -. Cucina comprata a gennaio 2020 consegna marzo 2020 ovviamente spostata la consegna e nessuno mi ha più fatto sapere nulla dopo 2.000€ spesi. Secondo voi dovevo rimanere a casa o andare lì?

Tutte queste file all’ingresso dei negozi hanno spesso causato degli assembramenti evidenti, accompagnati da traffico stradale sostenuto.