Arte

“Street Art” a Catania: dove andare per scoprire le opere più belle

Street Art a Catania: l’arte permette a una città di respirare, di vivere una nuova vita e risollevarsi. Catania è una città viva e dinamica, visitandola è possibile scoprire angoli di arte a noi sconosciuti.

La parola d’ordine dell’arte catanese è una: rigenerazione. L’arte a Catania è arrivata come una ventata d’aria fresca dopo un caldo torrido a rigenerare, a rimarginare le ferite di quartieri dimenticati, di bruttezze, di luoghi strappati al degrado e donati alla cittadinanza e al mondo. Questa è l’arte di strada a Catania e questo è quello che significa per i catanesi. 

Street Art a Catania: San Berillo

Spesso i quartieri non sono semplicemente quartieri, sono spazi pieni che racchiudono storie, sensazioni, immagini. È il caso del quartiere San Berillo di Catania, cuore pulsante al centro della città, proprio accanto la ben nota piazza Stesicoro. Quasi nascosto nei meandri di una Catania misteriosa e viva il quartiere, amato molto dai turisti ma anche dai catanesi stessi, è “risorto” proprio grazie all’arte che se ne è impossessata. Si trattava infatti di un ex quartiere a luci rosse proprio al centro della città. Il quartiere è stato poi riqualificato e oggi è uno degli spazi dedicati all’arte e alla movida catanese, ricco di vitalità e creatività. 

Entrare nel quartiere di San Berillo è come respirare profumi e sensazioni che portano lontano, un po’ in un quartiere bohémien, un po’ in un quartiere messicano degno delle migliori tele di Frida Khalo. Fiori e piante, scritte sui muri, vecchi oggetti e penombra sono gli ingredienti che hanno fatto del quartiere di San Berillo un luogo con scheletri di palazzi vuoti riempiti da un’arte che è sempre ansiosa di accoglierci in casa sua.

Street Art a Catania: Porto di Catania 

Otto giganti buoni spuntano fuori dal mare catanese come se fossero dei faraglioni contemporanei. Il porto di Catania, grazie all’opera di diversi street artists provenienti da tutto il mondo, è diventato un luogo unico nel suo genere. Otto artisti internazionali hanno reinterpretato diversi miti classici imprimendo la loro versione nei vecchi silos del porto: “Il moto perpetuo di Scilla e Cariddi” di Microbo; “ la bella di Bellini” di Okuda; “ la montagna” di Rosh333; “la storia non scritta di Colapesce” di Bo130; “Barattoli” di Vlady Art; “Minotauro” di Danilo Bucchi e “la fuga di Ulisse da Polifemo” di Interesni Kazki. Infine  l’artista Vhils ha realizzato una delle opere di street art più grandi al mondo, imprimendo sulla superficie dei silos fronte mare uno sguardo ricco di misteri e significati, un po’ come la nostra terra che guarda sempre al mare. 

Street Art a Catania: alcuni nomi

Portano la firma dello street artist catanese Ligama alcune delle opere più belle che colorano la città di Catania. In zona San Giovanni Li Cuti è presente un bellissimo Poseidone, a Piazza Europa è possibile ammirare una testa di moro (simbolo siciliano per eccellenza) o ancora si può vedere l’icona di Sant’Agata – patrona della città – nel cortile Platamone. Un altro artista che ha abbellito le strade della città con le sue opere è il palermitano Demetrio Di Grado, che ha lasciato le sue impronte su via San Michele, denominata la “via degli artisti” con immagini pop estremamente interessanti. Dal 2018 è stata poi riqualificata, sempre grazie all’arte, un’altra zona della città, l’ex rimessa R1 AMT di via Plebiscito 747, con murales che portano la firma di artisti di tutto il mondo: Ruce e Pao, Gomez, Guè, Sten Lex, Etnik. Un altro murales si trova a Librino e porta la firma di Blu, chiamato “Banksy italiano”: il murales di 30 metri raffigura l’Etna in eruzione, e la lava è il simbolo del mezzo per distruggere tutto quello che infetta la nostra isola, la mafia, la delinquenza, l’illegalità. 

Street Art a Catania: cielo in Technicolor

Basta passeggiare, basta spegnere lo smartphone e alzare la testa per sorprendersi. Cosa c’è di speciale in una via sovrastata da file di ombrelli colorati? Forse non sarà l’opera d’arte del secolo, ma chi passa da via Gisira alzando gli occhi al cielo, anche per un momento, può sorprendersi di quanto poco sia necessario per “colorare” un momento della propria giornata. 

L’elenco dell’arte fruibile a costo 0 per le strade della città potrebbe ancora andare avanti. Catania meta di un odierno Grand tour degli artisti di tutto il mondo? Non è un’idea azzardata affermarlo, i mezzi li abbiamo, la voglia pure, il talento più di tutto.