Catania

Catania, restrizioni terminate in anticipo per molti cittadini [FOTO]

spiaggia san giovanni li cuti catania
Fase 2 anticipata per tanti catanesi tra passeggiate al mare e noncuranza del prossimo: le leggi individuali in una città a "statuto speciale".

Coronavirus, la situazione in Sicilia: infografiche

Si stanno rincorrendo, sul web e sui social network, le tantissime foto mostranti la ripresa alla “normalità” nella città di Catania, in seguito all’emergenza sanitaria che ha colpito il Bel Paese. In particolare, molti cittadini sprezzanti del pericolo e in barba alle leggi, hanno deciso di anticipare la fine del loro lockdown e dare via ad un’autonoma “Fase 2”, con diversi giorni di anticipo rispetto al resto dell’Italia.

Dopo le varie foto pubblicate nei social network, relativamente al popolatissimo Lungomare di Catania nella festività del 1 maggio, il bel tempo di questi ultimi giorni ha spinto tanti cittadini a riversarsi in strada e dare il via ufficialmente alla loro primavera 2020, con relativa mancanza di civismo e rispetto delle regole.

Il DPCM emanato dal Governo, valido fino alla data del 3 maggio 2020, impone delle restrizioni particolari in seguito all’emergenza sanitaria, tra le quali quelle di evitare assembramenti, di poter passeggiare e fare jogging ben lontano dalle proprie abitazioni e di indossare mascherine e dpi, imposti dal Ministero della Sanità, qualora non possano essere rispettate le misure di sicurezza.

La segnalazione fotografica arriva da un cittadino direttamente dalla spiaggetta più amata dai catanesi, ovvero San Giovanni Li Cuti, durante il periodo di lockdown.