Università di Catania

Coronavirus, didattica a distanza valida per conseguimento CFU universitari

Nel testo del decreto "Cura Italia", con le indicazioni per fronteggiare l'emergenza Coronavirus, sono presenti anche le misure che riguardano il mondo dell'Università: tra queste, la validità della didattica a distanza per il conseguimento di CFU.

In piena emergenza Coronavirus, anche l’Università sta adottando le misure che ritiene più adatte per far sì che l’impatto della situazione corrente possa essere attutito nel migliore dei modi. Per questo motivo una parte del testo del decreto “Cura Italia” è dedicata al mondo universitario e alle disposizioni attivate dal Governo.

Tra le informazioni principali si trovano quelle riguardo i fondi stanziati per il sostegno delle attività didattiche scolastiche e universitarie. Secondo quanto riportato nel testo, si propone lo stanziamento di 85 milioni di euro per l’attività di didattica a distanza, mentre altri 50 milioni di euro sarebbero destinati all’istituzione di un “Fondo per le esigenze emergenziali del sistema dell’università, delle istituzioni di alta formazione artistica musicale e coreutica e degli enti di ricerca”.

Tra le misure economiche che riguardano il mondo dell’istruzione presenti anche 43,5 milioni di euro per permettere a tutte le scuole del sistema nazionale e paritarie di acquistare materiale da impiegare per la pulizia straordinaria degli edifici, oltre che per la protezione e l’igiene del personale e degli studenti.

Tra le altre disposizioni presentate nel decreto “Cura Italia” si fa riferimento anche alle lauree. Sono infatti molti gli studenti che in questo periodo avrebbero concluso il loro percorso universitario e attendono quindi informazioni per sapere come avverranno le lauree in tempo di Coronavirus. Nel decreto risulta confermata la proroga al 15 giugno 2020 per l’ultima sessione di laurea dell’anno accademico 2018/2019, che permetterebbe ai laureandi di conseguire il titolo prima della stagione estiva.

Inoltre, viene specificata la validità della didattica a distanza, sia a livello scolastico che a livello universitario. Come specificato nella nota pubblicata dal MIUR infatti, questo metodo mira a rendere sostanziale la validità dell’anno in corso, e non meramente formale. Dunque a livello universitario, il metodo della didattica a distanza sarà valido per il conseguimento di CFU utili per il percorso formativo. Le lezioni online sono inoltre utili per evitare il senso di isolamento che l’attuale emergenza Coronavirus può provocare negli studenti, attivando in essi lo spirito di appartenenza a una comunità.

Infine, presenti nel decreto anche le assunzioni urgenti di personale specializzato di vario tipo nell’ambito biologico e sanitario per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. In tale occasione, si rende infatti abilitante alla professione di medico-chirurgo la laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia (LM/41), successivamente all’acquisizione del giudizio di idoneità.


Leggi anche:

 Decreto “Cura Italia”: scarica il testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Coronavirus: mutui e versamenti fiscali, cosa cambia col nuovo decreto

Coronavirus, approvato decreto: dal congedo parentale ai contributi, tutte le misure