Attualità

Coronavirus, Musumeci: “A villa San Giovanni pochi controlli”

Soltanto una pattuglia della Polizia di Stato per i controlli ai pullman e alle automobili in attesa di imbarcarsi sui traghetti per la Sicilia al porto di Villa San Giovanni.

Il governatore della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha mostrato sul proprio profilo Facebook le sue perplessità intorno alla mancanza di controlli al porto di Villa San Giovanni:ù

Quello che avviene in queste ore al porto di Villa San Giovanni è grave. Soltanto una pattuglia della Polizia di Stato per i controlli ai pullman e alle automobili in attesa di imbarcarsi sui traghetti per la Sicilia, malgrado il provvedimento di divieto emanato ieri dal ministro dei Trasporti, su mia richiesta.

Non ci si è resi conto della gravità della situazione. Allo Stretto sono rimaste solo le poche guardie del Corpo Forestale della Regione Siciliana ad eseguire i controlli, di fronte a migliaia di mezzi in arrivo con persone di cui non conosciamo lo stato di salute. Al ministro dell’Interno, di cui ho apprezzato la disponibilità in questi giorni per altri problemi, faccio appello affinché disponga allo Stretto di Messina quanti più uomini in divisa per creare una cintura che lasci entrare sull’Isola solo chi ne ha diritto.”

Nonostante il provvedimento che limita l’ingresso e l’uscita dall’Isola per impedire la diffusione del contagio derivante dai rientri dal Nord Italia e dall’estero, la carenza di controlli mette in serio pericolo la sicurezza della Regione. Musumeci fa appello affinché vengano disposti sullo stretto quanti più ufficiali possibili.

Speciale Test Ammissione