Attualità

Primo sì per la legge di Bilancio 2020, nuove tasse in arrivo: ecco cosa prevede

Senato repubblica italiana
Con il voto favorevole di ieri sera in Senato, è arrivato il primo via libera alla legge di stabilità su cui il governo ha chiesto la fiducia. Si attende adesso la ratifica finale da parte della Camera dei Deputati. Cosa prevede?

Ieri sera l’aula di Palazzo Madama, ha approvato con 166 si e 128 no, la legge di stabilità su cui era stata posta la questione di fiducia da parte del Governo, che quindi, aveva blindato la manovra. Giornata di forti tensioni, soprattutto in mattinata quando erano stati stralciati alcuni emendamenti tra cui quello sulla cannabis light da parte della presidenza del Senato  che aveva fatto partire diverse polemiche tra maggioranza, che ha gridato allo scandalo e opposizione che ha applaudito allo stop a questo emendamento.

Adesso il provvedimento passa all’esame della Camera dei Deputati, che se non modificherà il disegno di legge, vedrà la ratifica finale entro Natale. Sono previsti, il blocco dell’aumento dell’Iva, un taglio da 3 miliardi sulle tasse dei lavoratori, e alcune tasse su cui ci sono state diverse polemiche, come plastic e sugar tax.

Ecco alcuni dei principali interventi:

Plastic, Sugar e nuove tasse

Sono state introdotte e prenderanno il via nei prossimi mesi queste due importanti tasse che mirano a ridurre il consumo di plastica e l’uso di zuccheri che incentiva l’obesità. Per quello che riguarda la plastic tax, è stata profondamente cambiata e si è passati da un costo di 1 € al chilo alla proposta finale approvata di 0,45 € al chilo e partirà da luglio 2020. Riguarderà anche i dispositivi monouso in tetrapack ma non i contenitori di medicinali e i dispositivi medici. La sugar tax, invece, sarà di 0,10 € al litro e partirà da ottobre 2020. Sono state introdotte nuove tasse sulle auto aziendali, che si spera portino ad una svolta green, mentre non è stata introdotta la tassa sui filtrini e le cartine che colpiva i fumatori.

Nuovi aumenti su giochi e possibile rincaro benzina nel 2021

Dal 1 marzo 2020 aumenterà il prelievo sulle vincite oltre i 500 €, che sale quindi, al 20 %, e che riguarderà anche le lotterie istantanee come i gratta e vinci. Mentre, per ciò che riguarda le new slot, le vlt, il prelievo sarà anch’esso al 20 % per le vincite oltre 200 € ma entrerà in vigore dal 15 gennaio 2020.
Rischio aumento ma a partire dal 2021 per circa 1 miliardo a causa delle clausole sulle accise se non ci sarà un apposito provvedimento che le renda inefficaci.

Aumento dei fondi ai Vigili del Fuoco, Enti locali e 5xmille

Sono state stanziate maggiori risorse a favore dei Vigili del Fuoco, e ci sono anche un pacchetto di misure a favore degli Enti Locali che avranno più fondi per investimenti e servizi. Cresce il fondo per la non autosufficienza che salirà fino a 300 milioni entro il 2022.
10 milioni è la quota in più riservata al 5×1000, mentre infine, 100 milioni riguarderanno il rinnovo dei contratti della pubblica amministrazione.

Numerose micronorme tra cui la festa del PCI, il randagismo, i Carnevali e fondi alle  Comunità montane

Diversi gli stanziamenti per finanziare svariate attività e che vanno da piccoli contributi, pari a 2-300 mila Euro, fino a 1-2 milioni di Euro. Tra questi interventi, troviamo il finanziamento del centenario della nascita del Partito Comunista Italiano, il finanziamento di alcuni carnevali o quello sulle scuole musicali e le fondazioni d’arte. Previsti anche dei fondi per le comunità montane, ma anche per combattere il randagismo e per detrarre le spese veterinarie, che è salito fino a 500 €.