Catania

Catania, lavoravano in nero ma incassavano il reddito di cittadinanza

Dopo un blitz degli agenti dell'Arma, sono scattate le denunce per i tre lavoratori e per gli esercizi commerciali che sfruttavano il lavoro in nero.

Dei controlli in città e in provincia da parte comando provinciale dei Carabinieri di Catania, insieme all’Ispettorato del lavoro, hanno portato alla denuncia di tre lavoratori  in nero della provincia etnea.

Ad essere coinvolti sono: un salumiere catanese di 41 anni che lavorava in un supermercato a Riposto; un pasticciere 46enne di Belpasso, che lavorava in un bar a Catania; ed un 59enne di Riposto che svolgeva il lavoro di pizzaiolo a Mascali. I tre, oltre a lavorare in nero, percepivano anche il reddito di cittadinanza.

I Carabinieri hanno proseguito con le denunce per i tre lavoratori in nero e con le sanzioni degli stessi esercizi commerciali, i quali sfruttavano – appunto – la manodopera in nero. Intanto, si sta procedendo con il calcolo delle multe per i tre.

Università di Catania