Università

Google ricorda oggi Elena Cornaro Piscopia: prima donna laureata al mondo

Una giovane studiosa veneziana fu la prima donna al mondo a conseguire una laurea. Vi raccontiamo la sua storia e la sua lotta per il diritto allo studio.

Elena Cornaro Piscopia viene oggi celebrata da Google, attraverso un suo speciale Doodle che ne ricorda la nascita, avvenuta il 5 giugno del 1646 a Venezia. La giovane veneziana viene ricordata per essere stata la prima donna al mondo a conseguire una laurea nel 1678.

Era figlia di un nobile veneziano, che si accorse delle doti intellettive della figlia quando lei aveva solo sei anni e ne favorì l’educazione e gli studi. Le assicurò la migliore istruzione, affidandola a prestigiosi insegnanti. Elena, infatti, studiò teologia, latino, greco, matematica, astronomia e filosofia. Conosceva inoltre diverse lingue come lo spagnolo, il francese, l’arabo e l’aramaico e sapeva suonare diversi strumenti musicali  come il clavicembalo, il clavicordo, l’arpa e il violino.

Nel 1665, a soli 19 anni,  prese i voti come oblata benedettina. In questo modo poté evitare la reclusione monastica senza rinunciare ai propri studi. A partire dal 1669 fu accolta in alcune delle principali accademie italiane dell’epoca e la sua fama si estese anche all’estero.

Nel 1677, dopo che la giovane studiosa tenne a Venezia una pubblica disputa di filosofia in lingua greca e latina, fece una richiesta per ottenere la laurea in teologia presso l’Università di Padova. Il vescovo della città, nonché cancelliere dell’ateneo, il cardinale Gregorio Barbarigo si oppose duramente alla richiesta del padre. Egli riteneva che fosse “uno sproposito dottorar una donna” e che sarebbe stato un “renderci ridicoli a tutto il mondo”.

Dopo un lungo conflitto, si riuscì a trovare un compromesso e la giovane studiosa si laureò in filosofia il 25 giugno 1678, all’età di 32 anni. Il giorno della discussione della tesi erano presenti così tanti studenti, professori e letterati che la prova venne spostata dall’università di Padova alla cattedrale della città. Nonostante i successi ottenuti, Elena, però, non poté mai esercitare l’insegnamento, essendo una donna.

Alcuni storici, mettono in discussione il primato della giovane studiosa veneziana ritenendo che altre donne si siano laureate prima di lei: Bitisia Gozzadini dovrebbe essersi laureata a Bologna in diritto canonico nel 1236 e Isabella Losa de Cordova in medicina e teologia nel 1500. Il traguardo raggiunto da Elena Cornaro Piscopia non spinse altre donne a raggiungere il medesimo risultato: si dovrà attendere il 1732 per la laurea in Italia di un’altra donna, la fisica bolognese Laura Bassi.

 

Da TWITTER

L’#arancino entra nell’ Oxford Dictionary: gli inglesi scelgono il maschile @oxforddictionar #sicilia #catania #

😀😀😀

https://t.co/Q8PIztJzXE

Load More...