Catania

Catania, problema rifiuti: scongiurato il blocco della raccolta

Dusty vanta un credito di oltre 9 milioni di euro dal Comune di Catania. Evitato lo stato di agitazione espresso nei giorni scorsi dal personale.

Nonostante un credito di oltre 9 milioni di euro, la Dusty viene nuovamente incontro al Comune di Catania e scongiura il blocco della raccolta rifiuti riuscendo a reperire le risorse economiche. Questo dopo l’incontro che si è svolto ieri mattina al Palazzo degli Elefanti tra il sindaco di Catania Salvo Pogliese, il direttore della Ragioneria Generale dell’amministrazione comunale Clara Leonardi, l’assessore all’Ambiente Fabio Cantarella e l’amministratore unico di Dusty Rossella Pezzino de Geronimo accompagnata dal direttore tecnico Federico Magano di San Lio e dal direttore dell’Unità territoriale di Catania Valentina Sanfelice di Bagnoli.

Al centro della questione il delicato e spinoso problema della mancanza di liquidità da parte dell’amministrazione comunale.

Il Comune sarà nelle condizioni di pagare una fattura solo nei primi giorni di febbraio, per questo  la Dusty si è vista costretta a trovare una soluzione tampone. Grazie al proprio background e alla serietà maturata in 40 anni di attività, ha ottenuto l’accesso ad una linea di credito provvisoria.

La società Dusty, nella giornata odierna, pagherà il 50% dello stipendio del mese di dicembre alle proprie maestranze ed entro martedì 22 gennaio al massimo, sarà corrisposto il saldo dello stipendio. “Se Catania e i catanesi potranno avere anche quest’anno la festa di S. Agata, che potrà svolgersi serenamente, è grazie all’azienda catanese Dusty che nutre un grande amore nei riguardi della propria città”. Così si esprime l’amministratore unico Dusty, pensando alle prossime settimane.

Eliminata l’emergenza dunque, e garantita la raccolta dei rifiuti secondo calendario settimanale per quei quartieri coperti dal servizio porta a porta, e anche nel resto della città dove invece sono presenti i cassonetti.