Altro

UNICT – Ai Benedettini convegno su accoglienza, ascolto attivo e integrazione dei migranti

"Ri-Conoscersi, Ri-Trovarsi, Ri-Cominciare-Buone pratiche al centro", un convegno per riflettere sul tema dell'accoglienza, dell'ascolto e e dell'integrazione dei migranti.

Venerdì 6 aprile alle 9:30, presso il Coro di notte del Monastero dei Benedettini (Dipartimento di Scienze Umanistiche) avrà luogo il convegno dal titolo “Ri-Conoscersi, Ri-Trovarsi, Ri-Cominciare-Buone pratiche al centro” organizzato dal Community Center di Catania in collaborazione con Oxfam Italia e con il dipartimento di Scienze umanistiche dell’Università di Catania. Il convegno avrà come tema le buone pratiche per l’assistenza dei vulnerabili e l’accoglienza, l’ascolto attivo e l’integrazione dei migranti.

Il convegno si aprirà con i saluti istituzionali, ai quali seguirà una prima sessione dove verranno esposte esperienze siciliane di enti e associazioni del terziario: Oxfam con l’esperienza di #openeurope, lo SPRAR vulnerabili di Vittoria, la Casa delle Culture di Scicli e il Granello di Senape di Catania.

La seconda sessione, in seguito a una breve pausa, sarà costituita da una tavola rotonda nella quale esponenti dell’associazionismo regionale e nazionale discuteranno su pratiche e progettualità dell’accoglienza; tra i presenti ci saranno Gregorio Porcaro (coordinatore regionale di Libera), Adriana Di Stefano (Clinica Legale di Catania, Università di Catania), Federica Brizi (progetto Corridoi Umanitari della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia) e Ilaria Sommaruga (operatrice legale della Diaconia Valdese); modera il pastore Francesco Sciotto, membro della Commissione Sinodale della Diaconia Valdese.

L’incontro, aperto al pubblico fino ad esaurimento posti, è gratuito previa iscrizione obbligatoria entro il 5 aprile 2018.