Cronaca

Catania, Polizia trova droga nascosta in una scuola: due arresti

Le scuole catanesi tornano nel mirino della Polizia: stavolta è toccato ad un istituto di Picanello, dove gli agenti in mattinata hanno sequestrato oltre 140 chili di droga, occultata in un bunker appositamente ricavato tra le fondamenta.

Al termine dell’operazione, frutto comunque di una casualità, sono finiti in manette due uomini, uno dei quali svolgeva la professione di bidello presso un altro istituto. Ad insospettire alcuni agenti è stato un colloquio tra i due avvenuto all’esterno dell’istituto, nel corso del quale vi sarebbe stata la consegna di una busta di plastica contenente marijuana. Per chiarire meglio la vicenda, gli agenti avrebbero fermato i due sospettati e, dopo un primo tentativo del bidello di dichiararsi estraneo all’accaduto, si sono introdotti tramite quest’ultimo all’interno dell’edificio scolastico per effettuare una perquisizione, al termine della quale sono stati rinvenuti altri chili di marijuana.

Il controllo approfondito degli ambienti ha poi rilevato l’esistenza di un bunker, costruito tra le fondamenta dell’edificio e nei pressi di locali presumibilmente utilizzati come deposito scolastico. La droga sequestrata è stata ritrovata impacchettata, all’interno di borsoni o sacchi di plastica; oltre al bunker segreto gli agenti hanno rinvenuto varie confezioni anche all’interno di un vecchio frigorifero. L’accusa per i due arrestati è di detenzione ai fini di spaccio ed entrambi sono stati trasferiti presso il carcere di Piazza Lanza per le formalità di rito.

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.