Cinema e Teatro

CINEMA – Star Wars: domani nelle sale l’ottavo capitolo “Gli ultimi jedi”

In una galassia, non poi così tanto lontana, arriva l’ottavo capitolo di una delle saghe più amate di sempre. Domani, mercoledì 13 dicembre, nelle sale di tutti i cinema sarà proiettato “Star Wars VIII: Gli ultimi Jedi“.

Un’attesa durata quasi due anni che, finalmente, sarà ripagata con questo nuovo episodio (l’ottavo della saga) di Star Wars, diretto stavolta da Ryan Johnson. Capitolo che riprenderà la storia di Rey, di Kylo Ren (nome Sith di Ben Solo), iniziata col settimo episodio (Il risveglio della Forza). Ma con una novità. Ovvero, il ritorno – l’ennesimo – dello Jedi che piegò l’Impero Galattico nel sesto episodio (Il ritorno dello Jedi, appunto): Luke Skywalker. Un grande ritorno quindi di Mark Hamill nei panni di Luke e anche della compianta Carrie Fisher nei panni – per l’ultima volta – della principessa Leila (sorella di Luke).

Già dopo “Il risveglio della Forza”, i fan avanzavano tesi su chi fosse in realtà la nuova protagonista, Rey, che è riuscita a risvegliare quel potere che solo i jedi hanno, fermando e ferendo questo nuovo antagonista caratterizzato da una brutalità ineguagliabile e dal potere degli Skywalker, Ben Solo (figlio di Leila ed Han Solo, passato al Lato Oscuro della Forza). Sia Rey che Ben/Kylo Ren, però, devono ancora allenarsi a controllare il loro enorme potere: mentre Kylo Ren viene soccorso al momento della distruzione della base “Star Killer“, per essere portato al cospetto del misterioso Snoke, Rey ritrova la mappa per raggiungere Luke Skywalker, ritiratosi in esilio.

Sarà quindi una nuova esperienza di emozione e nostalgia che vedrà, ancora una volta, lo scontro tra il “Bright Side” e il “Dark Side” della Forza. Purtroppo, senza poter vedere quelle spettacolari entrate in scena di Darth Vader con la marcia imperiale di sottofondo.

Detto questo… che la Forza sia con voi!

A proposito dell'autore

Samuele Amato

Studente di Filosofia, classe 1997, Samuele Amato è appassionato di cinema, musica, viaggi, storia e giornalismo, il ché lo ha spinto a intraprendere, dopo il diploma in Informatica e Telecomunicazioni, questo percorso con LiveUnict. Con gli ideali della libertà e del cosmopolitismo, Samuele ha l'obbiettivo di voler dare un contributo come giornalista e - si spera - come insegnante.