Terza Pagina

Bere senza postumi della sbornia: arriva nuovo drink “alcosynth”

people drinking beer

Si può bere senza aver paura della famigerata sbornia? Il nuovo drink chiamato “alcosynth” avrà tutti gli effetti positivi di un alcolico senza però provocare nausea, bocca secca e mal di testa.

Secondo il professor David Nutt dell’Imperial College, che in passato è stato anche consulente governativo, sarà possibile godersi qualche pinta in compagnia degli amici senza doverne temere gli effetti collaterali. Finora ha brevettato 90 diversi tipi di Alcosynth e due sono pronti a essere testati.

La sostanza verrà servita proprio come tutti gli altri alcolici e agirà sul cervello senza però danneggiare fegato e cuore. Nel corso della ricerca, il professor Nutt e il suo team sono stati in grado di creare delle sostanze artificiali non tossiche con effetti simili a quelli dell’alcool.

Lo studio prosegue ormai da dieci anni e il controverso utilizzo di benzodiazepine nei primi prototipi, come dichiarato dalla BBC nel 2011, ha riscosso parecchie preoccupazioni. Nutt ha detto che la sostanza non è in alcun modo presente nel suo alcolsynth ma che la composizione rimane un segreto brevettato.

Oggi si aspetta soltanto il via libera della Food Standard Agency, dopodiché arriverà la fase di ricerca di finanziamenti e prepararsi a costruire i primi 100 stabilimenti nel Regno Unito entro il 2020.

Rimani aggiornato