Attualità Tecnologia e Social

Ennesimo virus su Facebook: la segnalazione della Polizia di Stato

A infettare i profili degli utenti di Facebook è un nuovo, ed ennesimo, virus, con un messaggio, contenente un video allegato. Cliccandoci sopra, può risultare fatale, non solo per il profilo personale ma anche per il PC.

A segnalare questa ennesima truffa su Facebook, è la pagina della Polizia di Stato “Una vita da social“, che spiega quanto sia pericoloso questo malware.

Il messaggio – inviato da un contatto, tra gli amici, infetto – contiene un video, dove spunta la propria immagine del profilo, e a seguire: “Hey, che ci fai in questo video?“. Cliccare sull’allegato, comporta l’automatico e involontario inoltro del messaggio ricevuto, infettando così tutti gli altri contatti. Non solo, cliccando sul messaggio, si viene indirizzati su una pagina Facebook falsa, che invita a installare un estensione – denominata “Ad Facebook Evita” – che promette di bloccare le pubblicità; ma, invece, installerà un software sul proprio PC, dannoso e pieno di rischi. La stessa Polizia di Stato, nella pagina Facebook, invita a maggiore cautela e di non cascare nella trappola.

Non è, di certo, il primo video-virus che circola su Facebook, già in passato giravano dei video falsi che portavano all’infezione del profilo Facebook e del PC dell’utente. Anche LiveUnict v’invita a stare attenti e a non fidarvi di tutti contenuti che vengono pubblicati su Facebook – o su altri social – al fine di evitare l’infezione dei propri dispositivi e dell’espansione del virus sulla rete.

About the author

Samuele Amato

Studente di Filosofia, classe 1997, Samuele Amato è appassionato di cinema, musica, viaggi, storia e giornalismo, il ché lo ha spinto a intraprendere, dopo il diploma in Informatica e Telecomunicazioni, questo percorso con LiveUnict. Con gli ideali della libertà e del cosmopolitismo, Samuele ha l'obbiettivo di voler dare un contributo come giornalista e - si spera - come insegnante.