Attualità

CATANIA – Notte europea dei musei 2016: i siti che aderiscono

Catania, come molte altre città italiane, aderisce alla Notte europea dei musei 2016. Molti siti archeologici e musei saranno visitabili gratuitamente o pagando un ticket ridotto. I musei civici e siti monumentali dalle 19,00 fino alle 24,00.

scalone_monumentale

Ecco la lista dei musei a ingresso gratuito:

  • Palazzo della Cultura, in cui sono visitabili le mostre: Pino Pinelli, L’Arte del Mandala e i moti dell’Incoscio, Zero e Lode.
  • Piazza Università – Autobooks
  • MacS, Museo di Arte Contemporanea Sicilia
  • Teatro Antico
  • Teatro Massimo  Vincenzo Bellini

I musei con ingresso ridotto sono invece:

  •  il Museo Tattile “Borges”, sito a Catania in Via Etnea, 602, aderisce all’iniziativa europea “La notte europea dei Musei” e rimarrà aperto ai visitatori, senza obbligo di prenotazione, dalle ore 19:00 alle ore 24:00. Saranno aperti anche gli altri siti del Polo Tattile Multimediale: Bar al buio, Giardino Sensoriale e Show-Room “Frammenti di Luce. Costo biglietto: 2 €; Costo biglietto ridotto per 65+: 1€; il biglietto è gratuito per bambini sotto i 12 anni e disabili con relativi accompagnatori.

  • Visite guidate serali del Monastero dei Benedettini. Per la serata il contributo per il tour guidato sarà ridotto per tutti i visitatori: 4€ anziché 7€.

  • Badia di S. Agata via Vittorio Emanuele: visitabile la terrazza e la cupola, con ingresso a tariffa agevolata € 2,00 dalle ore 19,00 alle ore 24,00 (ultimo ingresso alle 23.30).

  •  Santuario di Sant’Agata al Carcere: in occasione della Notte dei Musei sarà possibile fruire in anteprima del nuovo percorso di visita (archi romani, chiesa, carcere e portale). Per l’occasione la statua di Sant’Agata sarà arricchita dalla preziosa corona settecentesca e saranno esposte le reliquie. Apertura dalle 19 alle 24. Costo € 2.00.
  • Basilica Cattedrale in piazza Duomo: dalle ore 20,30 fino alle ore 24.00.  ultimo ingresso ore 23,30  biglietto d’ ingresso ridotto. L’ingresso in Cattedrale avverrà, attraverso il cancello di via Vitt. Emanuele, dal portale rinascimentale. Sarà possibile ammirare con adeguato impianto di illuminazione le tele lungo le navate, i monumenti sepolcrali dei Vescovi e di Vincenzo Bellini, i Sarcofagi dei Reali Aragonesi e il sarcofago che custodì le spoglie del Beato Cardinale Giuseppe Benedetto Dusmet, custoditi nella Cappella della Madonna, gli affreschi dell’area presbiterale, il coro capitolare, l’affresco di Giacinto Platania in sacrestia, sarà fruibile inoltre anche l’Aula Capitolare dove saranno esposti arredi preziosi della Cattedrale tra cui, per la prima volta, dopo tanti anni, il reliquiario del Santo Chiodo. Eccezionalmente potrà essere visitata la Cappella di Sant’Agata. Il percorso verrà accompagnato dalle note del monumentale organo restaurato di recente e illustrato in un apposito depliant.
  • Museo Diocesano in piazza Duomo, biglietto di ingresso di 2 euro.
  • Terme Achilleane in piazza Duomo: biglietto di ingresso di 1 euro dalle 19.00 alle 24.00 biglietto d’ingresso  ridotto. Sarà possibile acquistare i biglietti al Museo Diocesano o davanti l’ingresso delle Terme. Il pubblico sosterà nell’area esterna della Cattedrale, lungo la balaustra, e l’accesso al sagrato sarà fruito solamente dal gruppo che visiterà il sito.
  • Castello Ursino in Piazza Federico di Svevia, le mostre visitabili sono: “Museo della Follia Visite guidate estemporanee dalle ore 19,00 ogni ora a riempimento massimo 35 persone  anche su prenotazione 331/7495344 biglietto oltre il biglietto d’ingresso, ove necessario sarà cura dell’Associazione guide predisporre una seconda guida; “Aspettando Connessus: Artisti di frontiera per i popoli in fuga” portatore di  un duplice messaggio: quello di presentazione di Connessus Catania 2017 e quello, più didattico, mirato a spiegare il modus operandi del Programma Connessus; “Imago Urbis”, disegni, dipinti, carte di Catania tra XVIII e XIX sec. Nello spazio espositivo del 2^ piano esposti disegni, dipinti, incisioni, carte dei maggiori rappresentanti dell’architettura urbanistica del ‘700 e ‘800, Ittar Stefano e Sebastiano, G.B.Vaccarini, L. Mayer e le loro vedute della città etnea prima e dopo del terribile terremoto del 1693. Mostra curata dal prof. Dario Stazzone; Le monete di Catania greca e bizantina nelle collezioni del Museo Civico”, Sono esposte le monete prodotte dalla zecca di Catania in epoca greca e nell’età bizantina. Mostra curata dal prof. Giuseppe Guzzetta – Università degli Studi di Catania; Esposizione opere pittoriche dell’ 800 catanese ( M. Rapisardi, Gandolfo, Sciuti, Liotta, Attanasio), Mostra curata dallo staff interno del museo.
  • Museo Emilio Greco e Museo Belliniano  in Piazza San Francesco: biglietto di ingresso di 1 euro, lettura di alcune poesie di Emilio Greco interpretate dalla classe 3R del Liceo Artistico Statale M.M. Lazzaro di Catania  e visite guidate a cura  dell’Associazione Guide Turistiche di Catania.
  • Fondazione Puglisi Cosentino: visitabile la mostra monografica ‘Pietro Ruffo. Breve storia del resto del mondo’, curata da Laura Barreca e organizzata dalla Fondazione Puglisi Cosentino con il sostegno della Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo Le visite guidate si svolgeranno ogni ora (per gruppi fino a 25 persone). info al 329 4571064.

 

Rimani aggiornato

Università di Catania