Attualità

Casa Museo di Luigi Pirandello nel degrado: la denuncia della direttrice

La Casa Museo di Luigi Pirandello, situata al confine tra Agrigento e Porto Empedocle, nella quale ogni anno arrivano centinaia di turisti per osservare da vicino lettere, scritti e molte altre curiosità del celebre scrittore siciliano è abbandonata a se stessa.

Casa-Museo-Pirandello-535x300

A riferirlo è la direttrice della Casa Museo e della Biblioteca pirandelliana, Gabriella Costantino, la quale denuncia una situazione alquanto vergognosa: assenza di segnaletica stradale per guidare i turisti, crepe e macchie di umidità sulla quasi totalità delle pareti, erbacce che invadono il cortile, persiane in legno marcio, mensole in ferro che sostengono i balconi arrugginite. La direttrice, che occupa tale ruolo solo da qualche mese, ha dichiarato che ha più volte fatto appello alla Regione per un intervento di restauro, l’ultimo dei quali è avvenuto 15 anni fa, ma tutto tace. Ad oggi tale esigenza è più viva che mai visto che si sono verificati episodi di infiltrazioni d’acqua nella casa con grave pericolo per i cimeli custoditi in essa.

Quest’annoafferma inoltre Costantino  alla casa-museo non è stata fatta neppure la disinfestazione né opere di diserbo, nonostante l’edificio si trovi all’interno di un parco con un percorso naturalistico fino alla tomba dello scrittore.”

Eppure, in teoria, la Regione dovrebbe avere i fondi da investire nella struttura visto che i ricavi del biglietti vanno ad essa ed in parte al comune di Agrigento. Ma, in pratica, è spesso il personale a comprare di tasca propria carta igienica, acqua, materiale di cancelleria.

Rimani aggiornato