Cucina - Studenti&Fornelli

San Valentino: suggerimenti per una cena romantica

Tra pochi giorni arriverà San Valentino e per molti innamorati sarà la scusa per festeggiare, vedersi, fare regali o preparare cene romantiche.

Se il vostro obiettivo è prendere per la gola la vostra dolce metà, io posso darvi qualche suggerimento. Vi presento un’idea di menù per una cena a lume di candela ovviamente pensata per due:

Antipasti
Bicchierini al parmigiano o al salmone

ricetta-antipasto-natale-salmone

Per dare l’idea di essere chef galanti e raffinati, ho pensato a questi antipasti-
Iniziando dalla ricetta al parmigiano, vi serviranno circa 4 bicchierini di plastica o di vetro (anche se siete due, melius abundare quam deficere). Per preparare la crema al parmigiano vi serviranno:

12 g di farina
12 g di burro
125 ml di latte
40 g di parmigiano grattugiato

Procedimento:

Fate sciogliere il burro in un pentolino, dopodiché aggiungete la farina a pioggia, mescolando fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungetevi il latte riscaldato e fate cuocere il composto a fuoco basso, finché non si sia addensato. Togliete il pentolino dal fuoco ed aggiungete a poco a poco il parmigiano. Assicuratevi che si crei un composto omogeneo: la consistenza della crema dovrà essere tale che, se sollevata con un cucchiaio, rimanga in superficie per un po’ prima di andare a fondo.
Per rendere più saporita la crema, preparate una composta di pere, per la quale vi serviranno:

1 pera
20 g di zucchero di canna
5 g di burro
q.b succo di limone

Preparazione:

Sbucciate le pere a tocchetti, mettetele a cuocere in una pentola insieme al burro e lo zucchero, per circa 15 minuti. Una volta cotte ed averle schiacciate con una forchetta per far uscirne il succo, frullatele e versatevi qualche goccia di succo di limone.
Adesso vi basterà versare nei bicchierini i due composti, nell’ordine in cui li avete preparati, e se volete, potrete alternarne più strati. Spolverate i bicchierini con scaglie di parmigiano e lasciate in frigo fino al momento di servire.

Per preparare invece l’antipasto al salmone, la ricetta è ancora più semplice.
Vi basterà avere del formaggio tenero come lo yogurt greco (o panna acida), del salmone ed ovviamente i bicchierini. Mescolate il formaggio con lo yogurt (o la panna) e tagliate il salmone a dadini, dopo averlo salato e pepato a piacere. Riempite quindi i bicchierini con la crema di formaggio, e dopo aggiungetevi il salmone. Lasciate in frigo fino all’utilizzo.
I vostri antipasti sono pronti per essere serviti!

Adesso passiamo al primo piatto:

Mini Lasagne al pistacchio

lasagna

Ingredienti:

500 ml di latte

50 gr di farina

50 gr di burro

150 gr di mozzarella


100 gr di speck


120 gr di pesto al pistacchio


200 gr di lasagne

1 po’ di parmigiano


1 po’ di noce moscata

Questa ricetta, al contrario di quello che può sembrare, è molto semplice: potrete fare le lasagne in casa o, ed è quello che vi suggerisco io, acquistare quelle già pronte. Per prima cosa preparate la besciamella: in una pentola, a fiamma bassa mettete il burro a fondere (una volta fuso, toglietelo dal fuoco, unitevi la farina e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo). Adesso potrete rimettere la pentola sulla fiamma bassa e aggiungere a filo il latte caldo e la noce moscata con un po’ di sale. Mescolate finché il composto non risulti dorato, per evitare la formazione di grumi. Lasciate bollire per 5 minuti fino a che il composto non risulti denso. Adesso potrete aggiungere il vasetto di pesto ed un po’ di granella di pistacchio: mescolate per bene . Tagliate a cubetti la mozzarella.
In questo modo  gli ingredienti base delle lasagne sono tutti pronti. Adesso stendete uno strato di lasagne in una teglia di alluminio fino a ricoprire tutta la superficie e versatevi sopra la besciamella al pistacchio. Aggiungetevi quindi le fette di speck e i cubetti di mozzarella. Ripetete il procedimento in questa sequenza fino a terminare tutti gli ingredienti, dopodiché sull’ultimo strato versate una dose generosa di polvere di pistacchio. Ora la lasagna è pronta per essere cotta: ricoprite la teglia con uno strato di alluminio e mettete a cuocere a 200 gradi per 20-25 minuti. Negli ultimi minuti, omettete la carta stagnola per fare in modo che la superficie della lasagna si gratini. Servire ben calda e fumante!

Come seconda portata avevo pensato ad una pietanza orientale: straccetti di pollo alle mandorle.

pollo mandorle

Ingredienti:

250 gr di petto di pollo
60 gr di mandorle pelate
1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato
30 gr di cipolle
1 cucchiaio di olio di semi
25 g di salsa di soia
Farina q.b. per infarinare la carne
Sale q.b.
Acqua q.b.

A differenza del primo piatto, questa ricetta oltre ad essere semplice,è anche veloce. Tagliate a listarelle o trancetti il petto di pollo e infarinateli per bene. Nel frattempo mettete a scaldare l’olio di semi in una padella e soffriggetevi la cipolla a pezzetti e lo zenzero se lo avete. Aggiungete quindi i trancetti di pollo: fateli saltare in padella per 15-20 minuti e al termine di questo procedimento versate la salsa di soia e mescolate. Lasciate in cottura finchè il composto non diventi color nocciola e nel mentre tostate le mandorle, facendole saltare in padella con l’olio. Quando avrete finito potrete unire le mandorle al pollo (che nel frattempo si sarà cotto). Mescolate per amalgamare il tutto e servite.

Per finire, un dolce particolare per la vostra dolce metà: birramisù

cuori-e-tiramisu

Prima di assaggiarlo  ero un po’ scettica poi, invece, mi sono dovuta ricredere: il tiramisù alla birra è davvero un gustoso dolce al cucchiaio che non ha nulla da invidiare alla “ sua versione classica “.

Ingredienti:

250 g di mascarpone
1/2 pacco di savoiardi
400 cl di birra scura ( io ho usato la Guinnes )
1 uovo
cacao amaro
½ tazzina di caffè

Procedimento

Prendete una teglia di alluminio e ricopritene la superficie di savoiardi  (potrete anche spezzettarli, se servirà). Montate a neve gli albumi, quindi unitevi il mascarpone, il cacao ed infine birra e caffè. Dovrete ottenere un composto omogeneo e denso: per evitare che esso risulti liquido, versate la birra a filo finchè non si raggiunga la consistenza desiderata. Se desiderate un mascarpone meno “ alcolico” mettete più caffè. Adesso versate il composto ottenuto sulla superficie di savoiardi e continuate così fino a terminare gli ingredienti. Sull’ ultimo strato di mascarpone, spolverate del cacao amaro. Lasciare riposare in frigo per tutta la notte. Servire freddo.

In alternativa, aggiungo un altro dolce al cucchiaio, semplice ed originale:

Crema allo spumante

CREMA allo spumante

Ingredienti

25 gr di farina
5 gr di zucchero
2 tuorli
150 ml di latte
50 ml di spumante dolce
1/2 bustina di vanillina

Procedimento

In una casseruola versate i tuorli d’uovo, il latte e lo spumante. Incorporatevi poi, lo zucchero, la vanillina e la farina setacciata (mescolando bene per evitare i grumi). Mettete il composto sui fornelli a fiamma bassa. Continuate a mescolare finchè la crema non inizi a rassodare, quindi portatela ad ebollizione e lasciatela sul fuoco per un paio di minuti. Toglietela dal fuoco e lasciatela raffreddare coperta con la pellicola trasparente, per evitare la formazione di una crosta in superficie e conservate in frigo per un massimo di 48 ore.

Ovviamente non vi ho dato la ricetta per una serata perfetta, ma mi auguro che seguendo i miei consigli, possiate renderla più romantica.

Chiara Valenti

Chiara, 24 anni , studentessa di Giurisprudenza, si considera per il 70% catanese, ma per la restante parte spagnola, dopo aver vissuto per 5 mesi nella città di Zaragoza per il progetto Erasmus. Da sempre affascinata dal mondo dei libri e della scrittura, già dalla prima adolescenza si cimenta nella composizione di poesie e di un libro fantasy (lasciato incompiuto, spera di riuscire a terminarlo un giorno!). Oltre ai viaggi con la fantasia, adora quelli veri: un viaggio che le è rimasto nel cuore è sicuramente quello di studio per il progetto P.O.R. presso Il Cairo nel 2005. Oltre questo, ama sperimentare, mettersi alla prova in cucina e fotografare. Ritiene infatti che qualsiasi esperienza debba essere ricordata nel minimo dettaglio!

Da TWITTER

#Concorsi universitari, #Priolo: “Una procedura diversa per formare le commissioni” @unict_it https://catania.liveuniversity.it/2019/11/12/universita-catania-concorsi-commissioni/

Rettore #Priolo a @liveunict: “L’Ateneo @unict_it si è rimesso in moto, ecco a cosa stiamo lavorando” https://catania.liveuniversity.it/2019/11/11/universita-catania-rettore-priolo-intervista/

Load More...