Attualità

Fotografia e fede: esposizione dei ragazzi dell’Accademia di Belle Arti

L’ex Monastero di Santa Maria degli Angeli, a Mineo, sabato 22 dicembre ha fatto da scenografia all’inaugurazione dell’esposizione fotografica “Fotografia & Fede”.

L’esposizione è organizzata dall’Associazione Corale “Urbs Maenarum”, curata dal dott. Mario Luca Testa; promossa dal Comune di Mineo e patrocinata dalla Regione Siciliana, dallaProvincia Regionale di Catania e dall’Accademia di Belle Arti di Catania.

“Fotografia & Fede” nasce, come ha affermato il Curatore, dall’interrogativo “Chi dipende da chi e chi dipende da cosa?”. Chi fotografa interpreta la realtà liberamente e tutto ciò che viene fotografato perde la sua oggettività, riempiendosi della carica soggettiva di chi scatta la foto e di chi la osserva. Il Sindaco di Mineo, nella sua riflessione sul binomio Fotografia e Fede, ha citato un’espressione di Daniel Pennac “Ho fatto delle foto. Ho fotografato invece di parlare”. La fotografia diventa, dunque, un linguaggio silenzioso, che permette all’osservatore di abbandonare il presente per lasciarsi condurre verso il ricordo di qualcosa che non vuole dimenticare o verso la scoperta di qualcosa di nuovo.

Il progetto comprende 21 fotografie realizzate da 15 artisti dell’Accademia di Belle Arti di Catania ed è collocato all’interno di una location suggestiva, l’ex Monastero di Santa Maria degli Angeli, fondato nel XVI secolo. La mostra sarà visitabile nei giorni 25, 26, 29 e 30 dicembre 2012 e 1, 5 e 6 gennaio 2013. Dalle ore 10,00 alle ore 13,00 (eccetto nei giorni 25 dicembre e 1 gennaio) e dalle ore 15,00 alle ore 21,00.

L’acronimo della mostra “F&F” può essere interpretato come “Fare e Futuro”, infatti è stata realizzata grazie alle forze emergenti che hanno voglia di esprimersi e che attraverso questa idea hanno dato origine ad un evento che fa dell’arte un tramite fondamentale per la tutela e la promozione del patrimonio artistico e culturale del territorio

A proposito dell'autore

Agrippina Alessandra Novella

Classe '92 . “Caffè, libri e tetris di parole”, ha definito la vita così, perché sono queste le tre cose che non devono mai mancarle. Legge da quando ha scoperto che i libri le fanno vivere più vite e sin da piccola scrive ovunque, perché le cose quando si scrivono rimangono. Cresciuta a Mineo è rimasta affascinata dagli scrittori che ivi hanno avuto i natali: Paolo Maura, Luigi Capuana e Giuseppe Bonaviri. Laureata in Lettere Classiche, presso l’Università di Catania, attualmente studia Italianistica all'Alma Mater di Bologna. Redattrice e proofreader per LiveUniCT e membro FAI.