Nella notte dell’iphone X, Milano risponde con la cultura: è tutto sold out

Finché c’è cultura c’è speranza, e ieri sera la chilometrica fila presente in piazza del Duomo a Milano ne è stata una prova. Centinaia di giovani, nella notte tra il 2 e il 3 novembre, hanno sopportato il freddo munendosi di sacco a pelo e thermos per acquistare uno dei biglietti ridotti -riservati agli Under 30 al costo di 20 euro- della Prima alla Scala. Lo spettacolo, che inaugurerà la stagione lirica del celebre teatro milanese, è l’Andrea Chénier e verrà presentato il prossimo 3 dicembre. Grazie alla vantaggiosa iniziativa riservata ai giovani, i biglietti sono andati sold out dopo pochissime ore.

Il dramma è ispirato alla vita dell’omonimo poeta francese André Chénier durante il periodo della Rivoluzione Francese. Lo spettacolo, diretto dal Maestro Riccardo Chailly  con la regia di Mario Martone, avrà come protagonisti Anna Netrebko e Luca Salsi. L’interesse da parte dei giovani per un’opera lirica è la prova che il teatro piace ancora alle nuove generazioni. La chilometrica fila per acquistare i biglietti alla Scala si contrappone a quella creata davanti all’Apple Store, dove centinaia di ragazzi hanno atteso l’uscita del nuovo Iphone X.

 

 


Classe 1994, studentessa di lettere moderne presso l’Università degli studi di Catania. Scrivo per passione e leggo per diletto. Amo la storia, la moda (in tutte le sue sfumature) e la mia collezione di Vogue

Advertisement

Leggi articolo precedente:
LAVORO − Sei giorni di ferie in più per i non fumatori

Durante una giornata di lavoro particolarmente intenso, per molti è d’obbligo concedersi un momento di pausa e fumare una sigaretta....

Chiudi