Kattarshians: nasce un reality show dedicato ai gatti

Nasce in Islanda una sorta “Grande Fratello” con dei gatti come protagonisti: vengono ripresi 24 ore su 24 e sono in cerca di una casa vera.

Gattari o non, nessuno sul web può resistere al fascino dei gattini. Già interessanti personaggi letterari e mitologici, negli ultimi anni, i gatti sono tornati alla ribalta grazie ai bizzarri meccanismi del web che con video virali, GIF e foto di ogni sorta hanno reso questi felini a quattro zampe delle vere e proprie divinità.

Ed è proprio su questa scia che, probabilmente, in Islanda è nato un progetto interamente dedicato a loro: una sorta di reality show su YouTube a scopo benefico che vede alcuni gattini rimasti orfani soggiornare in una grande casa giocattolo. Ripresi ventiquattro al giorno da diverse telecamere e in diversi ambienti, proprio come nel “Grande Fratello”, i gattini resteranno nella casa per tre-quattro settimane per poi essere, a giro, sostituiti da altri. L’obiettivo è trovar loro una casa vera e qualcuno che possa adottarli. I gatti sono costantemente monitorati e curati dai dipendenti della società che, circa 2-3 volte al giorno, ripuliscono l’ambiente e li sfamano.

Al di là del contesto tra il serio e il faceto, infatti, il progetto è serio e l’iniziativa della Società Islanda mira alla protezione di questi animali, un’iniziativa che ha ricevuto l’approvazione di molte le autorità che si occupano del benessere e della tutela degli animali, come la Icelandic Human Society e altri gruppi animalisti. Pare, tra l’altro, che il progetto sia studiato anche anche per portare qualche beneficio agli spettatori e ai futuri padroni di questi gatti. Come evidenziato da recenti studi, infatti, i video di gatti aiuterebbero gli utenti di internet a rilassarsi, migliorandone addirittura l’umore. Un effetto benefico confermato anche dalla Pet-therapy che, già da un pezzo, utilizza i gatti per curare ansia e depressione.

Un’iniziativa, dunque, che fa contenti tutti: gli spettatori che potranno prendersi qualche minuto di pausa per ricaricare le energie, guardando i loro animali preferiti; e i gatti che avranno la possibilità di essere adottati.

Articoli simili


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
UNICT – Cybersecurity 4.0: seminario sulla sicurezza del web

"Cybersecurity 4.0. L'Ateneo e la next generation di esperti della Sicurezza Informatica” questo il titolo del seminario promosso dall’Ateneo in...

Chiudi