Cronaca

UNICT – Studentessa del Disum si toglie la vita

Sgomento e tristezza tra gli studenti dell’Università di Catania, che hanno appreso della scomparsa di una giovane collega. 

I suoi occhioni azzurri si sono spenti ieri. Sarah Caico, 27 anni, si è tolta la vita a Canicattì, dove viveva. Mentre la madre era uscita, come spiegato dai giornali locali, la ragazza ha deciso di suicidarsi con la corda dell’avvolgibile, che si trovava in una delle stanze della sua casa.

La ragazza si era laureata in Lettere classiche all’Università di Catania e frequentava il secondo anno di Filologia classica nel Dipartimento di Scienze umanistiche. Nessuno conosce bene la dinamica dei fatti, né le motivazioni che hanno spinto la giovane a compiere questo tragico gesto.

Adesso di Sarah restano le foto condivise poco tempo fa sui social network, ma soprattutto il ricordo di amici, parenti e colleghi. Sul suo profilo Facebook, le immagini la ritraggono sempre sorridente, con la madre, con il fidanzato.

“Voglio dedicare un pensiero la ricorda così una sua amica – per una giovane cara amica,  Sarah Caico, bella, educata, colta, raffinata…..si è spenta ieri sera a 27 anni. Sarah hai lasciato cuori e vite distrutte. Sii felice nella dimensione che tanto cercavi. AMEN”.

“Sono ancora sconvolto, la conoscevo da tempo. – racconta ai microfoni di LiveUniCT Gianluca, collega di Sarah Era una ragazza molto semplice, sorridente. Una ragazza umilissima, molto religiosa ed educata. Era una persona che si impegnava parecchio per raggiungere i suoi obiettivi: era molto studiosa. Stento ancora a crederci”.