Cronaca

Sicilia: minacce e violenze rivolte alla moglie, arrestato 26enne

Ennesimo caso di violenza domestica nel catanese: un uomo di 26 anni è stato posto ai domiciliari per violenze nei confronti della moglie.

Un uomo di 26anni è stato arrestato ad Adrano, in provincia di Catania, dalla polizia e posto ai domiciliari, con obbligo di braccialetto elettronico. Il gip di Catania ha emesso un’ordinanza cautelare nei confronti dell’indagato.

Le indagini eseguite dal commissariato erano state avviate, in seguito alla denuncia della vittima, ricostruendo, un incubo di violenze, persecuzioni e aggressioni. La denuncia è stata presentata dalla ex compagna, al seguito di una telefonata del 26enne: “Se mi denunci ti sfregio con l’acido”.

Durante la convivenza, il ventiseienne, avrebbe più volte picchiato la vittima, con conseguenti minacce di morte, fino ad impedirle di avere una vita sociale, relegandola in casa senza consentirle di avere forme di contatto esterno, vietandole, perfino, l’utilizzo dello smartphone.

La vittima ha anche esposto come il 26enne avrebbe, in più occasioni, cercato di manipolare i figli per metterli contro la madre. Dopo la denuncia, sono state avviate le procedure del Codice Rosso per garantire la sicurezza della donna, la quale aveva lasciato la casa familiare.

Ennesimo caso di violenze domestiche e barbarie, compiute nel nostro territorio, sintomo di una mentalità di controllo e possessione verso i propri partener.