Catania

Catania: arriva il progetto “European Homelessness Count”

senzatetto-catania
Foto di repertorio.
Il progetto, che si svolge contemporaneamente in 10 paesi dell'UE per una durata di 24 mesi, potrebbe ripetersi anche nel 2025.

A Catania arriva Il progetto EHC, promosso dall’Università di Catania in collaborazione con il comune e il centro di ricerca Laposs.

Si tratta di un’iniziativa dell’Unione Europea avente, come obiettivo principale, quello di verificare il numero e le caratteristiche delle persone senza fissa dimora presenti nel territorio comunale.

Catania, che da sempre appoggia il progetto seguendo Milano e altre 13 città europee, tutte impegnate con una metodologia di analisi in comune: due anni di tempo a disposizione e una prima “conta” degli oggetti d’indagine entro il prossimo mese di Ottobre.

EHC (European Homelessness Count) prevede diversi obiettivi da raggiungere: mappatura dei servizi presenti sul territorio, calcolo esatto di persone senza fissa dimora in strade e città attraverso una rilevazione point-in-time, workshop per gli operatori e volontari coinvolti e collaborazione con organizzazioni locali e internazionali.

“Condivido l’importanza per la città di partecipare al progetto EHCafferma il sindaco di Catania Enrico Trantinoauspico che tutte le organizzazioni e gli enti del terzo settore coinvolti nei servizi per la marginalità estrema, partecipino attivamente alla Conta. La cooperazione e il supporto della comunità – ha aggiunto il sindaco – sono fondamentali per il successo dell’iniziativa a cui tenterò di partecipare anche personalmente”.

Il progetto verrà presentato ufficialmente il 24 Luglio a Catania presso gli uffici il Palazzo degli Elefanti.