Attualità

Bonus Estate 2024 turismo: cos’è e come funziona

bonus estate 2024
Il bonus estate 2024: guida completa su come richiederlo e come usarlo in modo efficace. regole dettate dalla Legge di Bilancio.

La Legge di Bilancio ha confermato il bonus estate 2024, il quale consiste nel detassamento del lavoro festivo e notturno per il settore turistico. Non è il primo anno che questo bonus viene approvato dal Governo. L’obiettivo del bonus è far fronte alla carenza di personale stagionale e garantire stabilità occupazione del settore.

Bonus Estate 2024: cos’è?

Come anticipato prima, il bonus consiste in un agevolazione per i lavoratori del settore turistico e ricettivo. Consiste in una somma a titolo di trattamento integrativo speciale, ovvero un credito fiscale pari al 15% delle retribuzioni lorde corrisposte in relazione al lavoro notturno e alle prestazioni di lavoro straordinario. I lavoratori turistici riceveranno più soldi in busta paga, risparmiando anche sulle tasse.

Bonus Estate 2024: a chi spetta e come si calcola

Il bonus spetta a tutti i lavoratori alle dipendenze di aziende private del settore turistico e ricettivo, titolari di reddito di lavoro dipendente di importo non superiore a 40 mila euro. Ai fini del calcolo devono essere inclusi tutti i redditi di lavoro dipendente conseguiti dal lavoratore, compresi quelli derivati da attività di lavoro alternative al settore turistico. L’agevolazione si calcola sulla retribuzione lorda riferita esclusivamente alla prestazioni rese nel periodo compreso dal primo gennaio 2024 al 30 giugno 2024. La circolare chiarisce, anche, che il datore di lavoro può: erogare il trattamento integrativo speciale a partire dalla prima retribuzione utile ed erogare il trattamento in commento anche successivamente alla scadenza. Per chiedere e ricevere il rimborso si utilizzano i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

Come fare richiesta per il bonus e quando scade

La richiesta deve essere esposta dal lavoratore dipendente, i passaggi da eseguire sono i seguenti:

  • il datore di lavoro riconosce il trattamento integrativo speciale su richiesta del lavoratore
  • il datore di lavoro eroga la somma extra e la recupera mediante F24
  • è necessario conservare la documentazione comprovente l’avvenuta dichiarazione

Il bonus è valido e attivo dal primo gennaio di quest’anno fino alla fine di giugno del corrente anno.


Bonus animali domestici: quali sono e requisiti