Attualità

Isee 2024: il nuovo modello e tutte le novità del nuovo anno

isee-2024
Isee 2024: con l'entrata in vigore del nuovo modello di calcolo, saranno diverse le novità previste a partire dal prossimo anno. Ecco quali.

Isee 2024: a partire dal 1° gennaio 2024, il modello di Dichiarazione Sostitutiva Unica andrà incontro a diverse modifiche, con conseguente aggiornamento delle modalità di calcolo ISEE. Di seguito, tutto quel che c’è da sapere e da tenere ben a mente.

ISEE 2024: le novità in arrivo

Di recente, tramite il decreto n°407, è stato approvato un nuovo modello di Dichiarazione Sostitutiva Unica e pubblicato sul sito ufficiale del Ministero del Lavoro. Ciò comporterà, con l’avvento del nuovo anno, una modifica alle modalità di calcolo dell’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente).

Nella contestuale circolare pubblicata dall’INPS vengono riportati gli aggiornamenti fatti:

  • modifica delle indicazioni alle varie annualità dei dati presenti nell’ISEE;
  • modifica del Quadro C della DSU Integrale e relativa compilazione;
  • integrazione paragrafi relativi alla DSU Precompilata;
  • ridenominazione del Quadro FC4 del modello DSU Mini e DSU Integrale;
  • modifica di modelli ed istruzioni di compilazione per la recezione dell’abrogazione (provvedimento attrazione nucleo familiare);

ISEE 2024: adeguamenti ed agevolazioni

A prescindere dalle modifiche – da dover tenere certamente sott’occhio – è giusto ricordare che il calcolo dell’ISEE è imprescindibile per accedere ad agevolazioni, come l’Assegno Unico o l’Assegno di Inclusione, quest’ultimo destinato a nuclei familiari aventi minori, ultrasessantenni o componenti affetti da disabilità.

Il nuovo modello terrà infatti conto delle novità introdotte per l’Assegno di Inclusione, per il quale è stabilito che i coniugi possono mantenere lo stesso nucleo anche dopo una separazione o un divorzio, a condizione che siano autorizzati a risiedere nella stessa abitazione.

Il limite autonomia reddituale per studenti universitari

Una buona notizia per gli studenti universitari: è infatti previsto che il limite dell’autonomia reddituale per chi studia salirà da 6.500€ a 9.000€ all’anno. Ai fini dell’ISEE, però, lo studente può essere considerato autonomo solo rispettando determinate condizioni: egli dovrà dimostrare la propria residenza al di fuori dell’unità abitativa della famiglia di origine almeno da 2 anni, presentando altresì una capacità reddituale adeguata.

ISEE 2024: chi viene escluso dall’IRAP

Saranno escluse dal pagamento dell’imposta le persone fisiche coinvolte in attività commerciali o gli esercenti di arti e professioni. Per questo gruppo di contribuenti, si tratta indubbiamente di un’ottima novità dal punto di vista della tassazione.


18app cancellata: le nuove agevolazioni per i giovani