Attualità

Assegno di inclusione, al via le domande: come richiederlo

assegno-di-inclusione
Assegno di inclusione: presto questa misura sostituirà il Reddito di cittadinanza; come ottenerla? Di seguito tutte le informazioni, dai requisiti a come fare domanda.

Assegno di inclusione: dal primo gennaio 2024 il Reddito di cittadinanza scomparirà e al suo posto partirà l’Assegno di inclusione. Le domande si possono già presentare da lunedì 18 dicembre 2023, ma in che modo? Di seguito tutti i dettagli sulla novità.

Assegno di inclusione: di cosa si tratta?

L’Assegno di inclusione è una nuova misura di sostegno economico e di inclusione sociale e professionale pensata dal Governo italiano.

Il bonus è dedicato ai nuclei familiari che soddisfano determinati requisiti: è infatti condizionata dal possesso di requisiti di residenza, cittadinanza e soggiorno, alla prova dei mezzi sulla base dell’ISEE, alla situazione reddituale del beneficiario e del suo nucleo familiare e all’adesione a un percorso personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa.

Assegno di inclusione: i requisiti

Le famiglie che vogliono richiedere il sostegno devono includere almeno un componente in una delle seguenti condizioni: con disabilità; minorenne; con almeno 60 anni di età; in condizione di svantaggio e inserito in un programma di cura e assistenza dei servizi socio sanitari territoriali certificato dalla pubblica amministrazione.

Inoltre, come annunciato dalla ministra del Lavoro Marina Elvira Calderone, l’erogazione della misura spetta anche ai soggetti inseriti in un percorso di protezione dalla violenza di genere.

Il nucleo familiare del richiedente deve essere in possesso congiuntamente di:

  • ISEE in corso di validità di valore non superiore a euro 9.360; nel caso di nuclei familiari con minorenni, l’ISEE è calcolato ai sensi dell’art. 7 del DPCM n. 159 del 2013;
  • un valore del reddito familiare inferiore ad una soglia di euro 6.000 annui moltiplicata per il corrispondente parametro della scala di equivalenza di cui in seguito. Se il nucleo familiare è composto da persone tutte di età pari o superiore a 67 anni, ovvero da persone di età pari o superiore a 67 anni e da altri familiari tutti in condizioni di disabilità grave o di non autosufficienza, come definite dall’allegato 3 al DPCM 159/2013, la soglia di reddito familiare è fissata in euro 7.560 annui, moltiplicati per il corrispondente parametro della scala di equivalenza.

Assegno di inclusione: come fare domanda

Le domande possono essere presentate da lunedì 18 dicembre. Si potrà farlo sul sito dell’Inps, quindi seguendo modalità telematiche; sarà possibile richiederlo attraverso i patronati ed i Centri di assistenza fiscale (CAF) a partire da gennaio 2024.


Bonus Internet 2024: cos’è e come ottenerlo

Bonus acqua potabile, prorogata la misura: come richiederla