Cronaca

Rapina in negozio nel Catanese finisce in uno scontro: ladro messo KO e arrestato

Il tentativo di rapina finisce in uno scontro tra proprietari e malfattore, con quest'ultimo che ha avuto la peggio ed è stato arrestato.

Cerca di impadronirsi dell’incasso del negozio, ma il ladro è entrato nel posto sbagliato e finisce KO dopo uno scontro con moglie e proprietario. Succede a Tremestieri Etneo, dove i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Gravina hanno arrestato un 33enne di Aci Catena con l’accusa di rapina aggravata.

Nel primo pomeriggio di ieri le forze dell’ordine sono state allertate da una richiesta di soccorsi al 112, che segnalava una rapina in corso in una merceria di Tremestieri Etneo. Una guardia giurata che ha assistito alla scena ha indicato ai carabinieri il presunto autore del tentativo di rapina, finito in una colluttazione con il 57enne titolare del negozio. Le videocamere hanno poi appurato che il sospettato, col volto coperto in parte da una mascherina, aveva minacciato la moglie del titolare con un coltello a serramanico, intimandole di consegnare l’incasso.

La donna avrebbe prima reagito fisicamente contro il rapinatore, rifiutandosi di consegnare la cassa. Nel frattempo il marito, soccorso in aiuto della moglie, si è scontrato col rapinatore impedendo il furto. In negozio le forze dell’ordine hanno trovato il coltello a serramanico e tre banconote da 10 euro, di cui il malvivente si era già impossessato.

Il rapinatore ha riportato un’insufficienza respiratoria ed una ferita lacero contusa alla mano destra. Il proprietario del negozio invece ha riportato lesioni varie giudicate guaribili in dieci giorni. L’autorità giudiziaria ha disposto gli arresti domiciliari per il malfattore.