News

Green pass per concerti, teatri e ristoranti: novità da Bruxelles

green pass
Da oggi il green pass è attivo in tutta Europa e i cittadini europei potranno tornare a viaggiare. Da Bruxelles arrivano nuove direttive sull'uso del pass.

Green Pass: da oggi 1 luglio sarà disponibile in tutta Europa. I cittadini europei potranno finalmente tornare a viaggiare, dopo lo stop dettato dalla pandemia.

In questo periodo è necessario ripopolare le città d’arte, le spiagge, le montagne e tutti i vari luoghi turistici. Il settore ha bisogno di ripartire. Da oggi basterà avere il green pass, in qualsiasi formato cartaceo o digitale per varcare ogni confine nazionale.


Come scaricare il green pass: guida per la certificazione


Green pass per concerti, festival e ristoranti

Ma non è tutto, infatti da Bruxelles arrivano delle novità sul green pass. Gli Stati sono stati incitati ad adoperare il documento anche per garantire in sicurezza l’ingresso a concerti, festival, ristoranti e teatri.

Questo strumento è sicuramente utile per garantire una svolta in tutti i paesi europei, ma non è un via liberaIl  green pass consiste in un codice QR  da conservare nel proprio smartphone, con tre alternative per poter viaggiare: aver completato il ciclo di vaccinazione, essere risultati negativi a un tampone, oppure essere guariti dal Covid-19 ed avere sviluppato gli anticorpi.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

Green Pass: i dubbi

Ci sono però dei punti ancora non chiari. A partire dalla validità del green pass, la prova di vaccinazione in tanti paesi europei vale 14 giorni dopo aver ricevuto la seconda dose ( o la dose unica, nel caso di un vaccino monodose).

In Austria però viene riconosciuta dopo 22 giorni, il discorso è molto simile per i risultati negativi al tampone, che vengono accettati  tra le 72  e le 48 ore precedenti al viaggio.

Resta presente anche la possibilità di incorrere verso misure eccezionali o particolari restrizioni, come quarantene e vari divieti  per l’ingresso e l’uscita nel territorio nazionale.

Non è da sottovalutare la presenza della variante Delta, che sta provando problemi in diversi paesi soprattutto in Inghilterra. Questa variante potrebbe cambiare la situazione pandemica e le regole del continente proponendo dei problemi per tutti i cittadini.

 A quest’ultimi non resta altro che farsi forti  del green pass, continuando ad informarsi sulla situazione europea.


Green Pass, attenzione alla truffa: in arrivo falsi sms su whatsapp