News

Etna, nuova eruzione nella notte: pioggia di cenere e lapilli

Etna
Foto di Boris Behncke
L'Etna, stanotte, ha ripreso la sua attività stromboliana. La città etnea si è svegliata ricoperta di cenere. Di seguito il monitoraggio dell'INGV.

Catania si è svegliata ancora una volta ricoperta di cenere nella giornata odierna. Infatti, il vulcano Etna, questa notte, ha ripreso l’attività stromboliana dal Cratere Sud-Est. Si tratta del 23° parossismo. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che “a partire dalle ore 23:34 circa, si osserva la ripresa di un’attività stromboliana al Cratere di Sud-Est.” Il modello previsionale indica la dispersione della nube eruttiva in direzione Sud-Est.

Il parossismo vero e proprio è avvenuto intorno alle 2.10 di stanotte. Come riporta INGV c’è stata una fontana di lava e la dispersione della nube eruttiva sempre in direzione Sud-Est a circa 2800 s.l.m.

Attualmente è in decremento l’attività vulcanica, ma si segnala la presenza di lapilli nelle strade dell’Etna.

Speciale Test Ammissione