News

Sicilia, neonato trovato col cranio fracassato: forse lanciato da finestra condominio

cronaca sicilia
Il neonato è stato ritrovato nell'atrio di un condominio, con il cordone ombelicale ancora attaccato. Sulla vicenda investiga la polizia di Trapani.

Un altro devastante fatto di cronaca in Sicilia. Dopo il neonato trovato in un contenitore dei rifiuti a Ragusa ieri, 5 ottobre, fortunatamente in buone condizioni di salute dopo il ricovero in ospedale, un altro neonato, stavolta a Trapani, non gode della stessa sorte. Il piccolo è stato trovato col cordone ombelicale ancora attaccato e il cranio fracassato, chiuso dentro un sacchetto di plastica.

Il ritrovamento è avvenuto nell’atrio di un condominio in via Francesco De Stefano ed è stato segnalato da un abitante del plesso residenziale. La polizia, che sta ricostruendo la vicenda, ha identificato la madre, una minorenne. La giovane potrebbe abitare nello stesso condominio in cui è avvenuto il ritrovamento. Se ciò fosse confermato, gli investigatori non escludono l’ipotesi che il piccolo possa essere stato lanciato dalla finestra dalla madre. Quest’ultima, una 17enne che vive coi genitori, sarebbe stata portata per accertamenti nel reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale Sant’Antonio abate di Trapani. La ragazza sarebbe riuscita a nascondere la gravidanza ai genitori, che non si sarebbero accorti di nulla.

Speciale Test Ammissione