Scuola

Coronavirus, Azzolina: “Ipotesi scuola a distanza anche a settembre”

lucia azzolina
La ministra dell'Istruzione paventa una possibile chiusura delle scuole anche a settembre; la problematica principale, infatti, sarebbero le cosiddette classi pollaio in cui è difficile tenere la distanza di sicurezza.

Il Coronavirus continua ad aleggiare come uno spettro sulla scuola italiana. Dalla trasmissione Che tempo che fa la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha infatti dichiarato che il Governo si sta preparando a riproporre il piano della didattica a distanza anche in autunno, nel caso dovesse concretizzarsi la seconda ondata della pandemia. “Penso al problema atavico alle classi pollaio in cui è difficile tenere il metro di distanza. Con lo staff del Ministero lavoreremo a tutti gli scenari. Domani in CdM discuteremo a un decreto che farà riferimento anche a questi aspetti”.

“La maggioranza prepara la fine di questo anno scolastico che non sarà perso grazie alla didattica a distanza e prepariamo anche l’inizio del prossimo”, ha continuato la Azzolina. Rispondendo poi ad un’altra domanda ha chiarito che l’esecutivo non si è dato una data per decidere se e quando si ritornerà a scuola. “Non ci siamo dati una data ma quando si ritornerà a scuola sarà perché avremo la certezza che i nostri figli, i figli degli italiani, saranno al sicuro”.