Catania

Etna, nuova attività vulcanica dal cratere Nord-Est

L'INGV rende noto che dalle prime ore della mattina si è registrata una forte emissione di cenere a seguito dell'eruzione dell'Etna che ha provocato anche la chiusura di parte dello spazio aereo dello scalo catanese.

Una nuova eruzione ha interessato il vulcano etneo nelle ultime ore: l’ultimo evento simile si è manifestato alla fine del mese di settembre. A causa della forte emissione di cenere è anche stata predisposta la chiusura di parte dello spazio aereo dello scalo di Fontanarossa. L’attività vulcanica ha avuto origine dal cratere di Nord-Est dalle prime ore della mattinata odierna.

L’INGV, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ha rilasciato un comunicato che riporta le informazioni principali della nuova attività vulcanica:

A partire dalle ore 04:30 UTC circa, le telecamere del sistema di videosorveglianza hanno mostrato un’emissione di cenere dal Cratere di NE.Il materiale fine viene disperso dai venti in direzione sud. L’ampiezza media del tremore vulcanico si mantiene su valori medi, senza mostrare variazioni significative.


ULTIMA ORA – Aeroporto Catania: chiuso settore spazio aereo, possibili disagi e ritardi

Università di Catania