News

A Catania nasce una scuola per “tardivi digitali”: è la prima in Italia

A Catania partirà presso il Cpia un progetto che avvierà gli over 60 alle abilità digitali. Si tratta di un progetto unico reso possibile dai fondi europei e una collaborazione internazionale.

È in arrivo a Catania (e nel calatino) un progetto che vuole avvicinare gli over 60, i cosiddetti “tardivi digitali”, alle abilità telematiche. Si tratta del corso di formazione “Breaking digital barriers: building digital literacy for elderly”, un progetto del tutto “made in Sicily”.

La sede che ospiterà il corso è quella del Centro d’istruzione per adulti Ct1, diretto dalla professoressa Antonietta Panarello. La realizzazione del progetto è stata possibile grazie ai fondi europei che lo hanno reso partner del progetto Erasmus KA2, coordinato da una Ong turca e due centri informatici in Belgio e Spagna.

Secondo la tabella di marcia stabilita tra partner e centro di formazione, il corso partirà dal 2020 e vedrà una classe di 70 alunni divisi tra la sede catanese e quella calatina. Ai partecipanti verrà insegnato, tra le cose principali, ad accedere al web, l’uso di media digitali e social network, servizi bancari online e le piattaforme di e-commerce.

Il corso, che nasce dall’esigenza di educare gli utenti più anziani, sarà coordinato dalla dottoressa Maria Gallo, referente del progetto, e professoressa Cristina Sonia Puglisi, responsabile dei finanziamenti UE. Per chi lo desidera sarà possibile iscriversi al corso contattando la sede catanese del centro d’istruzione, situata in via Velletri.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di TEMU destinati agli studenti universitari per ottenere un pacchetto buono di 💰100€. Clicca sul link o cerca ⭐️ apd39549 sull'App Temu!

UNIVERSITÀ DI CATANIA