Terza Pagina

Viaggio in auto? 5 consigli per rendere le vacanze più sicure

Con le ferie alle porte, molti italiani si preparano ad affrontare lunghi viaggi in macchina. Ecco alcuni dei controlli che sarebbe meglio affrontare prima di mettersi in strada.

Gli italiani notoriamente preferiscono viaggiare in auto, soprattutto in estate. Che sia per raggiungere le zone balneari per un giorno o spostarsi in un’altra regione, l’auto diventa fondamentale per migliaia di famiglie. Prima di partire per le vacanze, tuttavia, sarebbe meglio sottoporre il veicolo a una serie di controlli per evitare così spiacevoli sorprese.

  1. Il check-up completo. Esiste già ed è la revisione, che dallo scorso 20 maggio ha criteri molto più rigidi. Ogni elemento dell’auto viene controllato: rumori strani, tergicristalli, freni, luci, sterzo, gomme, carrozzeria, emissioni… insomma, il pacchetto completo. Se avete fatto l’ultima revisione più di un anno fa, però, ulteriori controlli andrebbero fatti.
  2. Le gomme e la ruota di scorta. È buona norma assicurarsi che le gomme siano sempre in buono stato, non soltanto quando si sta per affrontare un lungo viaggio. Va controllato il battistrada per assicurarsi che non sia liscio (rischiando quindi di aumentare lo spazio di frenata) e quindi essere costretti a cambiarlo. Gli pneumatici devono avere la pressione giusta, la trovate indicata sul libretto di manutenzione; potete controllarla prima “a occhio” e poi con un compressore. E se in passato avete utilizzato la ruota di scorta, controllatene le condizioni. Si spera sempre di non averne bisogno, ma la sfortuna è sempre in agguato!
  3. Manutenzione del motore, tergicristalli e delle luci. Accertatevi che ogni lampadina sia funzionante. Per chi non accende i fari in autostrada anche di giorno esistono multe che arrivano fino a un massimo di 335€. E non dimenticate di controllare l’olio motore. Se avete dimestichezza, potete controllarlo da soli e rifornirlo da soli. Se non sapete quale olio è stato utilizzato nell’ultimo cambio, dovete sostituirlo completamente. Non ignorate lo stato delle spazzole dei tergicristalli: sono fondamentali. Sabbia, acqua, e in generale tutto ciò che può limitare la visibilità del conducente, sono un vero pericolo. Sostituitele se vi accorgete che lasciano dei segni sul parabrezza e non dimenticate di controllare che ci sia sempre il liquido lavavetri.
  4. Seggiolini. Pensate alla sicurezza dei bambini prima ancora della sanzione. Ricordatevi di controllare che il seggiolino sia indicato per l’età del bambino e che fino ai 125 cm di altezza ne è obbligatorio l’utilizzo.
  5. Navigatore e aria condizionata. Sono due accessori fondamentali per chi si mette in viaggio, soprattutto in estate. I navigatori non ci aiutano soltanto a non perderci (soprattutto in una città a noi sconosciuta) ma ci avvertono di eventuali divieti di transito o ztl che potrebbero esserci sfuggiti per disattenzione o mancanza di comunicazione. Ciò che fa diventare un viaggio assolutamente spiacevole è l’assenza di aria condizionata quando la temperatura media all’esterno è di 40°C. Se notate che il vostro impianto non raggiunge la solita temperatura o lo fa lentamente, vi conviene far controllare al vostro elettrauto che il liquido refrigerante sia carico o che non ci siano occlusioni nel filtro antipolline.

Se avete controllato tutto e avete fatto le valigie, non vi resta che mettervi in auto e godervi le vacanze. Ma ricordate: fate molte soste e, in caso di stanchezza, chiedete a qualcun altro di guidare. Non si è mai troppo prudenti.

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.