News

Siete stressati e ansiosi? Ci pensa la musica con la terapia del buonumore

Studenti in preda a crisi isteriche e all'ansia? La soluzione per voi è ascoltare musica e ballare. A confermarlo è una ricerca condotta negli Stati Uniti.

La musica è la terapia del buonumore. A renderlo noto è un team di ricercatori dell’Università del North Carolina, negli Stati Uniti. La ricerca è stata condotta grazie all’aiuto di alcuni volontari che si sono sottoposti a risonanza magnetica durante l’ascolto di vari brani musicali. Questo studio ha permesso di studiare ed analizzare il cervello durante l’ascolto di alcune canzoni che hanno segnato o stanno segnando la nostra vita. Si è infatti notato come il nostro corpo risponda in maniera positiva mentre ascoltiamo musica, avendo un’influenza importante e determinante sulla nostra mente e raggiungendo così i livelli più profondi ed oscuri dell’inconscio. Proprio per questo motivo, spesso, quando ascoltiamo una canzone la associamo a qualcosa di già vissuto e vengono in mente ricordi quasi totalmente obliati.

La musica, generatrice di emozioni, permette un cambiamento repentino di umore, conseguito da una sensazione di “leggerezza” e di abbassamento della percentuale della così famigerata ansia. La musica, spesso nostra musa ispiratrice, dà la giusta carica per affrontare una giornata pesante e piena di impegni o semplicemente per accompagnarci durante il corso di un viaggio fantastico.

Se la mattina, dunque, il caffè è l’arma più utilizzata dalle persone per iniziare la giornata e per essere più “clementi con il prossimo”; da oggi, vi è la certezza che la tazzina del caffè bisogna accompagnarla con l’attivazione della nostra playlist.

Un’influenza positiva, oltre alla musica, va attribuita anche alla danza, che permette di combattere l’invecchiamento, mantenendo in forma cuore e arterie. Ballare, infatti, può aiutarci ad affrontare  lo stress e accrescere le emozioni positive.

Agli studenti universitari, eroi quotidiani, dunque, non resta che ascoltare musica e ballare per riuscire ad abbattere lo stress che, soprattutto in questo periodo di esami, li sta vincendo.

Università di Catania