Alimentazione e Nutrizione Viaggi

Ponte del 25 aprile al mare: arriva la prova costume per milioni di italiani

Tre milioni di italiani trascorreranno al mare il ponte del 25 aprile. In quanti supereranno la prima prova costume della stagione?

L’estate è alle porte e state già pensando di ricorrere a diete estreme e digiuni forzati pur di sfoggiare in spiaggia una linea perfetta? Per moltissimi italiani la prova del nove potrebbe arrivare già domani. Sono circa tre milioni, infatti, i cittadini che hanno deciso di trascorrere questo lungo ponte del 25 aprile in località marinare. Secondo Coldiretti, però, soltanto quattro italiani su dieci supererebbero a pieni voti la prova costume, sebbene siano in crescita le persone che scelgono di optare per un’alimentazione salutare.

Sebbene il caldo tardi ancora a farsi sentire, gli italiani che non si sono fatti scoraggiate, decidendo di trascorrere altrove il ponte del 25, saranno circa sette milioni, di cui il 90% resterà nel Paese preferendo la classica gita fuori porta. Gettonate specialmente le mete di mare, molti italiani sceglieranno proprio la giornata di domani per affrontare la temuta prova costume.

La situazione, tuttavia, non sembra tra le più rosee, considerato che ancora oggi oltre il 43% della popolazione versa in condizioni di sovrappeso o, addirittura, di obesità. Secondo Coldiretti il problema, sebbene equamente diffuso su tutto il territorio nazionale, riguarderebbe maggiormente gli uomini del Sud, con un’incidenza del 57,6% (al Centro 52,6%, 50,1% al Nord), mentre la percentuale più alta di donne sovrappeso si avrebbe ancora al Mezzogiorno.

È ancora Coldiretti a gettare, tuttavia, una luce di speranza, comunicando come il numero di abitanti del Bel Paese che si rivolgono a una dieta mediterranea più salutare sia in costante aumento. Frutta, verdura, legumi, cereali, ma ancora pesce e carne in quantità misurate sarebbero sempre più protagonisti delle tavole italiane, favorendo un netto calo di peso in chi adotta questo tipo di alimentazione. Non a caso la dieta mediterranea, celebre e apprezzata in tutto il mondo, ha permesso all’Italia di piazzarsi tra i Paesi più longevi, con una speranza di vita di 80,3 anni per gli uomini e di 85,2 per le donne, e di affermarsi, stando a”Bloomberg Global Health Index“, come lo Stato con la popolazione più in salute tra le 163 nazioni globali.

 

 

A proposito dell'autore

Debora Guglielmino

Classe '94, la passione per l'informazione e il giornalismo mi accompagna sin da quando ero ancora una ragazzina. Studentessa di Scienze della Comunicazione, amo la lettura e le atmosfere patinate ed eleganti tratteggiate nei romanzi della Austen. Appassionata e ambiziosa, sogno di poter un giorno conoscere il mondo e di raccontarlo attraverso una penna e un taccuino.

Rimani aggiornato

Università di Catania