Cronaca

CATANIA – A Torino proteste per il Museo Egizio, Franceschini replica: “Polemica strana e provinciale”

Sono circa trecento i pezzi che dal Museo Egizio di Torino arriveranno a Catania. Si sta ancora lavorando per definire l’accordo, ma la città etnea ospiterà presto la sezione con i reperti storici. Diverse le polemiche sollevate, tra cui quelle del movimento leghista. 

La Lega Nord è sul piede di guerra da mesi per la trasposizione di una sezione del Museo Egizio a Catania. Sulla vicenda, è intervenuto il ministro Franceschini: “Davvero strana – ha detto – una polemica così provinciale in una città internazionale come Torino. Come ho già avuto modo di dichiarare, l’apertura di una sede a Catania è un’idea intelligente che contribuirà a valorizzare ancora di più, attraverso una esposizione temporanea, una parte della collezione attualmente non esposta. Il direttore Greco sta facendo un grande lavoro: i numeri parlano chiaro e il suo impegno, anche in campo scientifico, sta portando lustro all’Italia in ambito internazionale”.

UNIVERSITÀ DI CATANIA