Attualità

SICILIA – La Scala dei Turchi si tinge di rosso: partono indagini per capire di cosa si tratta

La Scala dei Turchi, una delle meraviglie dell’isola, oltre che importante attrattiva turistica, si è tinta di rosso. Ma  che cos’è questa sostanza che ha trasformato il colore bianco tipico della zona in una tonalità di rosso insolito e del tutto estraneo al paesaggio?

La Scala dei Turchi, la parete rocciosa costituita di marna (una roccia sedimentaria di natura calcarea che conferisce alla zona il tipico colore bianco), che si erge a picco sul mare lungo la costa tra Realmonte e Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, nei giorni precedenti si è presentata agli occhi di chi la guardava sotto un’altra veste, del tutto insolita, color rosso ruggine.

Le foto scattate dall’Associazione ambientalista MareAmico testimoniano questo incredibile fenomeno, che sembra aver poco di naturale.Inviata tempestivamente la segnalazione all’Agenzia regionale per l’ambiente, sono state, pertanto, avviate le verifiche e le indagini per stabilire da dove venga il colore rosso che minaccia il peculiare bianco, che ne ha fatto famosa quell’area dell’agrigentino.

Secondo l’associazione stessa potrebbe trattarsi solo ed esclusivamente di ossido di ferro, vale a dire ruggine, trasportata dalla marea, oppure dal residuo di lavaggi di alcune cisterne effettuate in mare aperto, il che sarebbe certamente più grave.

A proposito dell'autore

Sofia Nicolosi

Sofia Nicolosi nasce a Catania il 16 settembre 1997. Laureata in Relazioni internazionali, sogna di poter avere un futuro nel giornalismo e nella comunicazione in ambito europeo e internazionale. Dopo la scrittura e lo storytelling, le sue grandi passioni sono i viaggi e lo sport. Tra i temi a cui è più legata: i diritti umani e i diritti sociali, l'uguaglianza di genere e la difesa ambientale.
Contatti: s.nicolosi@liveunict.com