Cucina - Studenti&Fornelli Terza Pagina

Studenti&fornelli – Bianco e nero messinese per una golosa pausa studio

In piena sessione abbiamo spesso bisogno di zuccheri, dunque non è affatto raro beccare qualche amico col cucchiaio affondato nel barattolo di nutella ed intento a quietare la fame intensa provocata da “studio matto e disperatissimo”.

Proponiamo allora una variante alla nutella di un’antica ricetta messinese (l’originale è con la crema alla gianduia), il Bianco e Nero, consigliatissimo per una merenda/pausa studio di gruppo. Attenzione! Viene erroneamente indicato come Profiterole, ma per la preparazione della crema e la composizione stessa del dolce è ben lontano dal riconoscersi in questa denominazione. Il merito di averlo introdotto a Messina è del pasticciere Angelo Scandaliato.

Ecco gli ingredienti per 6-8 persone:

1 barattolo da 450gr di nutella (basteranno 400 gr per la ricetta)
1 confezione di bigné già pronti da 100 gr
500 ml di panna fresca da montare + 2 cucchiai di zucchero
Tavoletta di cioccolata da cui grattare le scaglie

Preparazione:

Montate con i 2 cucchiai di zucchero la panna fresca di frigo, suddividendola equamente in due ciotole. Riempite di panna una siringa per dolci e e forate delicatamente i bigné sul lato inferiore, dopo averli farciti tutti poneteli in un recipiente e conservateli in frigo. Gli altri 250 ml di panna montata mescolateli con 400 gr di nutella, ottenendo una crema soffice. Riprendete i bigné dal frigo e immergeteli nella crema di panna e nutella e disponeteli a piramide come in foto. Rifinite con le scaglie di cioccolato e lasciate riposare in frigo per un paio d’ore.

Consigli:

-C’è chi lo prepara la sera o la mattina presto per il giorno dopo. Questo dolce “resiste” per qualche giorno mantenendo inalterata la sua bontà, dunque non disperate se all’inizio vi può sembrare una montagna.

-La panna fresca tenetela in freezer mezz’ora prima di preparare il dolce, così monterà più facilmente.

Università di Catania