Attualità Catania Elezioni UniCT Speciali

Scelti per sorteggio gli scrutatori per le Europee

Il sindaco Bianco, “Un piccolo passo in avanti per riavvicinare i cittadini alle istituzioni”. La decisione è stata presa dalla Commissione elettorale comunale presieduta dall’assessore Consoli
“Una scelta di trasparenza che vuole segnare un punto di non ritorno rispetto a una visione della politica che oggi i cittadini, giustamente, rifiutano. Un altro piccolo passo in avanti per riavvicinare i cittadini alle istituzioni del quale ringrazio tutte le forze politiche presenti in Consiglio”.
Così il sindaco di Catania Enzo Bianco ha commentato la decisione della Commissione elettorale comunale che, nonostante la legge le riconosca ampia discrezionalità nella scelta degli scrutatori, ha deciso di utilizzare quale criterio di selezione in vista delle elezioni europee del 25 maggio prossimo, quello del sorteggio.
“Su indicazione del Sindaco – ha spiegato l’assessore all’Anagrafe Marco Consoli, che ha presieduto la Commissione –  e di concerto con il presidente del Consiglio comunale Francesca Raciti e con tutti i capigruppo consiliari di maggioranza e opposizione, ho proposto alla Commissione elettorale di adottare il criterio del sorteggio, l’unico che garantisca il massimo della trasparenza. Va sottolineato peraltro che è stato possibile prendere questa decisione soltanto perché la scelta è stata votata all’unanimità dei presenti”.
Della commissione, oltre a Consoli,  facevano parte tra titolari e supplenti i consiglieri comunali Giuseppe Catalano (Art. 4), Francesco Saglimbene (Fi), Francesco Trichini (Il Megafono), Francesco Petrina (Con Bianco per Catania).
Gli scrutatori del Comune di Catania impegnati nelle Europee sono complessivamente 1.370. Il sorteggio si è svolto ieri durante una seduta pubblica svoltasi nella sala matrimoni dell’Assessorato all’Anagrafe di via Transito.
All’estrazione hanno partecipato gli iscritti all’Albo permanente degli scrutatori, aggiornato nel gennaio del 2014 con le domande presentate fino al mese di novembre del 2013.
Ancora il Ministero dell’Interno non ha stabilito i compensi che saranno percepiti dagli scrutatori, ma le cifre dovrebbero essere comunicate tra breve.

Speciale Test Ammissione