Attualità

Beach library a Siracusa: condividi un libro e “liberalo”

Immaginate di trascorrere una normale giornata estiva in spiaggia, ma con un elemento in più: la possibilità di scegliere, condividere, scambiare libri grazie ad un’apposita “beach library allestita sul luogo.

BONDI BEACH_310110 - 3

È questo il progetto in cantiere ideato dal Coordinamento Contrade Marine di Siracusa, insieme a Legambiente Siracusa.

L’iniziativa parte da un progetto di origine americana, chiamato appunto bookcrossing, letteralmente sarebbe una condivisione di libri: l’intenzione è di creare una libreria in spiaggia attraverso la donazione di libri; donare un libro allo scopo di condividerlo, di liberarlo concedendo ad un’altra persona la possibilità di provare le stesse sensazioni, emozioni che la persona che decide di donarlo ha provato precedentemente. In America il fenomeno nasce nel 2001, per poi lentamente espandersi altrove, e adesso arriva in Sicilia, insediandosi, al momento, soltanto nella città di Siracusa.

«Stiamo facendo una campagna di raccolta libri, per fornire di più volumi possibili le librerie che saranno a disposizione di tutti per prendere, donare o scambiare un libro già letto»: sostiene Simona Russo, referente dell’iniziativa per il Coordinamento Contrade Marine, che ci comunica che sono già in molti ad aver donato libri, non solo cittadini di Siracusa, ma arrivano libri anche dal resto d’Italia.

Dunque, chiunque voglia donare i propri libri, già letti o in duplice copia, potrà visitare la pagine Facebook Coordinamento Contrade Marine, dove sarà possibile trovare informazioni dettagliate sulle modalità della donazione.

Rita Vivera

Rita Vivera nata a Comiso (RG) il 17/06/1990, attualmente studia Giurisprudenza presso l'Ateneo di Catania. Determinata a perseguire i suoi obiettivi, tra lo studio di un diritto e un altro, ama scrivere in particolare di attualità, di politica e di musica.