WHATSAPP – La finta app di messaggistica danneggia milioni di utenti

L’app fasulla di WhatsApp che ha invaso il Play Store, ingannando gran parte di coloro che effetuavano il download dell’app di messaggistica istantanea, è stata scaricata un milione di volte su Android.

Google Inc. è finalmente riuscito a rimuovere la finta app dal Play Store, troppo tardi purtoppo per tutti coloro che l’avevano già scaricata sullo smartphone. Si trattava di un’app appositamente creata per trarre in inganno i malcapitati. Insomma, un serbatoio di pubblicità capace di indirizzare l’utente verso siti pericolosi su cui si rischia di scaricare virus e altri tipi di malware.  A far credere agli utenti che si trattasse della vera app è stata l’interfaccia molto simile all’originale, sia nei colori che nel nome, Update WhatsApp Messenger, pubblicata da WhatsApp Inc., stesso nome dello sviluppatore dell’app originale. L’unica differenza è uno spazio bianco alla fine del nome, invisibile agli utenti.

Gli utenti si accorgevano dell’errore non appena accedevano all’app che, ovviamente, si mostrava subito diversa dall’app vera e propria, ma venivano sommersi da cascate di pubblicità equivoche contenenti spesso link portatori di malware. L’ app fasulla è stata pubblicata sul Google Play Store giovedì 2 novembre, ed eliminata il giorno seguente. Con il mondo di internet e della tecnologia la fregatura può essere sempre dietro l’angolo perché i cybercriminali sono attivi giorno dopo giorno, e l’attenzione degli utenti non è mai abbastanza.

 

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
ELEZIONI SICILIA – Neo governatore Musumeci: “Dedico vittoria ai miei figli e a quelli dei siciliani”

Ringraziamento e parole toccanti quelle del neo governatore della Regione siciliana, Nello Musumeci che nella diretta su Facebook di ieri, non...

Chiudi