LAVORO – New York Times cerca viaggiatore che giri il mondo

Desideri un lavoro da sogno? Il New York Times è alla ricerca di un giornalista che viaggi in giro per il mondo per un anno.

Chi non sognerebbe di poter viaggiare intorno al mondo, visitare luoghi magici, incontrare nuove persone e culture ed essere, addirittura, retribuiti per fare ciò? Certo, non sempre i desideri si realizzano, ma per un giovane fortunato il sogno potrebbe proprio diventare realtà. Il New York Times è, infatti, alla ricerca di un candidato che sia disposto a girare il mondo per un intero anno.

La risorsa prescelta non sarà libera di scegliere le mete da visitare durante l’anno, bensì dovrà recarsi nei luoghi selezionati dal celebre quotidiano e dovrà stilare, inoltre, un report dettagliato che documenti il viaggio minuto per minuto. Un piccolissimo dettaglio che certamente non scoraggerà minimante gli amanti dei viaggi a proporre la propria candidatura. Le località scelte e visitate saranno poi inserite nella “52 Place To Go”, la consueta lista, redatta annualmente dal New York Times, delle mete e degli angoli del mondo più belli da visitare assolutamente almeno una volta nella vita. Tra le molte destinazioni selezionate per il 2018 appaiono Tijuana, Madrid, Osaka, Marrakesh, il Madagascar e anche la Calabria.

Secondo quanto si può leggere nell’annuncio, questa classifica si propone di essere un’ambiziosa previsione delle spiagge che resteranno incontaminate e bellissime negli anni futuri, ma anche dei musei di design che nasceranno e dei gioielli di culinaria per i quali vale senza dubbio prendere un volo.

Non tutti, però, potranno coronare il sogno, inviando la propria candidatura. Il candidato ideale, infatti, dovrà avere una conoscenza perfetta e fluente della lingua inglese, nonché aver maturato un’esperienza in campo giornalistico, editoriale, radiofonico, cinematografico o in altri media, esperienza imprescindibile perché la risorsa possa con le proprie parole trasportare anche i lettori lungo il suo viaggio e attraverso quei luoghi lontani e magici che magari non tutti hanno la possibilità di visitare. Il viaggiatore dovrà, infine, avere una notevole dimestichezza con i social media e la tecnologia e offrire la propria disponibilità, sembra ovvio, a essere impegnato per un anno intero. Perché aspettare ancora a inviare la propria candidatura? Potreste essere pagati per restare in vacanza tutto l’anno e vivere un’esperienza unica nella vita.

Articoli simili


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
Gay più influenti al mondo: nella classifica anche un acese

Al quarto posto della classifica mondiale dei personaggi Lgbt più influenti si trova un siciliano di Acireale. È stata stilata...

Chiudi