Dieci anni di hashtag: ecco come Twitter ha rivoluzionato la comunicazione

Quel cancelletto che fino a un decennio fa nessuno utilizzava sulla propria tastiera del cellulare, oggi è la chiave d’accesso a tantissime discussioni di vario ambito.

L’hashtag è il segno che serve per raggruppare le discussioni su un tema specifico ed è nato con le prime tastiere digitali. Per diventare famoso ha però dovuto attendere l’era del social network e precisamente di Twitter, con il limite massimo di 140 caratteri per scrivere un post. Era agosto del 2007 quando l’ex dipendente di Google, Chris Messina usa per la prima volta un hashtag, oggi invece ne vengono condivisi circa 125 milioni ogni giorno solo su Twitter. Il cancelletto si trova sempre più spesso anche su altri social, in primis su Instagram perché anche qui permette di creare una nicchia su un tema più o meno fotografico, o comunque è un ottimo escamotage per aggiudicarsi tanti like! Entrato a far parte di testi di canzoni, titoli di libri e copertine di dischi, per abbellire t-shirt e opere d’arte, oggi il simbolo del cancelletto è ovunque.

Il bello degli hashtag è la libertà con cui li si può utilizzare, perché ognuno di noi può inventarsene uno e creare così una categoria che sicuramente nell’ampio popolo del web troverà un seguito. Un simbolo che riesce a dare una sfumatura diversa a quelle poche parole che risultano così riflessive, divertenti, emozionanti, commoventi, ironiche, poetiche. Le statistiche ci informano che l’hashtag più twittato nel 2007 è stato usato circa 9000 volte, quello più utilizzato fino ad ora nel 2017 più di 300 milioni di volte. Sono numeri non indifferenti.

Inoltre in questo primo decennio di hashtag alcuni sono stati molto discussi e posti al centro dell’attenzione più di altri. La fashion blogger Chiara Ferragni ne ha creato uno per il suo trentesimo compleanno, #Chiara30, così da attirare tutti i suoi fan a seguire passo passo i festeggiamenti. Allo stesso modo per festeggiare i dieci anni di hashtag è stata creata un’emoji personalizzata che si attiverà twittando con l’hashtag #Hashtag10.

 

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
Bonus giovani: prevista una clausola contro il licenziamento

Sarà previsto un bonus fiscale a quelle aziende che assumeranno giovani con un contratto a tempo indeterminato. Contratto che, però,...

Chiudi