UNIVERSITÀ – Nasce la campagna social #RiscattaLaurea per chiedere il riscatto gratuito

Arriva sui social la campagna #RiscattaLaurea per richiedere il riscatto degli anni degli anni universitari gratuito per tutti. Il movimento ha già ottenuto grande successo e potrebbe essere preso seriamente in considerazione dal Ministero dell’Istruzione.

Nei mesi scorsi, si è parlato molto della possibilità di rendere gratuito il riscatto degli anni di laurea per i laureati italiani, una proposta che aveva subito ottenuto numerosi consensi e grande entusiasmo soprattutto a causa degli elevati costi che, finora, chi voleva ottenere il riscatto doveva affrontare. L’iniziale proposta si proponeva, infatti, di estendere il riscatto gratuito a tutti i laureati italiani nati tra il 1980 e il 2000, ma pare proprio che costerebbe troppo ed è recentissima l’idea di un intervento sperimentale, pensato dal sottosegretario Pierpaolo Baretta, il quale vorrebbe riservare il riscatto gratuito solo a coloro che inizieranno l’università l’anno prossimo, ovvero a partire dall’anno accademico 2017/2018: una sorta di bonus temporaneo.

Le critiche e le polemiche non hanno tardato ad arrivare. Per questo, è nata una campagna social #RiscattaLaurea, portata avanti da un omonimo coordinamento che sarebbe nato in maniera del tutto spontanea tra Napoli e Roma. La campagna ha già avuto moltissimo successo sui social e sono moltissimi quelli che stanno partecipando all’iniziativa, postando su Facebook una loro foto con il cartello #RiscattaLaurea. L’obiettivo è chiedere i contributi relativi alla laurea in maniera del tutto gratuita per tutti i laureati italiani.

I responsabili del coordinamento sono Luigi Napolitano e Rosario Pugliese che sono già riusciti ad ottenere le attenzioni giuste: hanno incontrato Marco Mancini, capo dipartimento per la formazione superiore e la ricerca e Andrea Giorgio, responsabile della progettazione politiche pubbliche della segreteria particolare della ministra Fedeli che, sin da subito, si sono dichiarati disposti all’ascolto. Un’apertura, effettivamente, c’è, ma il MIUR ha già chiarito che, sebbene ci sia la disponibilità di approfondire la questione, nessun tavolo tecnico è previsto prima dell’estate.

Qualora la proposta restasse inascoltata, comunque, il movimento #RiscattaLaurea è già disposto a portare la protesta nelle piazze.

LEGGI ANCHE

#Riscattalaurea Riscatto della laurea, sì al dialogo, nessun tavolo tecnico

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
Via libera costruzione nuove scuole, 150mln per la realizzazione dei Poli per l’infanzia

Via libera a due decreti per la realizzazione di istituti innovativi e dei nuovi Poli per l’infanzia. La Ministra dell’Istruzione,...

Chiudi