MUSICA – Pizzorno show: i Kasabian infiammano il Teatro Antico di Taormina

Una performance straordinaria in un luogo altrettanto straordinario: è questo il resoconto dello show andato in scena ieri sera al Teatro Antico di Taormina, con la band britannica dei Kasabian ad infiammare il pubblico presente.

Un teatro gremito sugli spalti ed in platea, con tantissimi turisti a far da cornice allo spettacolo del frontman, mezzo sangue italiano, Sergio Pizzorno ed al resto della band. Altrettanto numerose le maglie del Leicester City, squadra inglese che l’anno scorso salì alla ribalta per la vittoria storica della Premier League nonché città natale della band, indossate dai fan inglesi in vacanza nella Perla dello Ionio.

Pizzorno e compagni hanno dato vita ad uno spettacolo davvero suggestivo, aiutati indubbiamente dalla storicità e bellezza del luogo ma senza disattendere il pubblico accorso. Puntuali come un orologio svizzero, dopo un Nessun Dorma da brividi, sono entrati in scena con la loro Ill King, tratta dal loro ultimo album di successo For Crying Out Load. Problemi tecnici durante la loro seconda canzone, la storica Underdog, che ha costretto la band ad abbandonare il palco per qualche minuto, prima di rientrare in scena con un mix di successo tra la loro Eez-Eh e la cover Around the world dei Daft Punk.

Un escalation di emozioni e indie rock allo stato puro, tra qualche vecchia hit come Shoot the runner di matrice “Led Zeppeliana” e brani dell’ultimo album, con You’re in love with a psycho e Bless this acid house tra tutti. Suggestiva la performance sulla traccia Le Fee Vert, che ha trasformato il teatro in un tripudio di led e accendini, e sulla psichedelica Treat che ha fatto ballare giovani e meno giovani, anch’essi in numero incredibilmente cospicuo.

L’ascoltatissima L.S.F. ha chiuso la prima parte del concerto della band, prima di tornare sul palco per l’encore finale con una Goodbye Kiss in acustic sound del duo Pizzorno-Meighan, Comeback Kid e Fire in chiusura.

Pizzorno, tifoso del Genoa e padre chiaramente italiano, ha più volte ringraziato il pubblico e la Sicilia per l’accoglienza ed il calore, cercando di buttare giù qualche parola in italiano e abbozzando una ‘O Sole mio, durante il guaio tecnico, che ha divertito i suoi fan.

Articoli simili


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
MUSICA – Paoli, Rea e Cammariere in concerto nel catanese: sarà l’unica data siciliana

Annullata la data prevista per il 4 agosto a Palermo. Coloro che hanno già acquistato il biglietto possono richiedere il...

Chiudi