Tutto il cinema muto italiano a portata di click

Nasce il portale che permetterà a tutti gli appassionati di trovare film, foto, documenti e materiali di studio appartenenti “settima arte” muta italiana.

Si chiama “Portale del Cinema Muto Italiano” ed è il sito che da oggi ogni cinefilo consulterà per riscoprire perle del cinema muto nazionale.

Una vera e propria magic box in cui trovare film, foto, documenti e materiali di studio risalenti all’inizio del XX secolo: si va da “La presa di Roma”, il primo film proiettato in Italia nel lontano 1905 (Alberini), a pietre miliari come il “Pinocchio” girato nel 1911 dal maestro Giulio Antamoro.

Il portale è realizzato dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, col sostegno della Direzione Generale per il Cinema del MiBACT e in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema di Torino, l’ AIRSC (Associazione Nazionale per le Ricerche di Storia del Cinema), la Cineteca del Friuli e la Fondazione Cineteca Italiana.

Il sito presenta 5 sezioni:

– Materiali, che contiene film immagini  e documenti d’archivio;

– Temi, una vera e propria sezione pensata per la diffusione e l’approfondimento di argomenti legati alla storia della settima arte muta italiana;

– Riviste e Monografie, che contiene una selezione di monografie d’epoca appunto;

– Filmografie, sezione attualmente  costituita dalla versione digitalizzata della filmografia in 21 volumi di Aldo Bernardini e Vittorio Martinelli;

– Bibliografie e studi,  nella quale si intende sviluppare una bibliografia del cinema muto italiano in continuo aggiornamento;

Il progetto è inoltre destinato a crescere grazie all’imminente collaborazione con diverse cineteche estere.

Articoli simili


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
MATURITÀ 2017 – Al via con la prova d’italiano: Giorgio Caproni per l’analisi del testo

Mezzo milione di studenti sta affrontando in questo momento la prima prova dell'esame di maturità: la prova scritta di italiano....

Chiudi