Cellulare alla guida? Governo propone ritiro della patente immediato

Nuovi provvedimenti per chi usa il cellulare durante la guida: previsto il ritiro della patente alla prima violazione

Il governo annuncia la linea dura nei confronti di chi usa il cellulare mentre guida e una serie di provvedimenti già a partire dai prossimi mesi. In attesa dell’aggiornamento del Codice della Strada, pare infatti che il governo potrebbe giocare ancora una volta la carta del decreto legge per accelerare i tempi, come ha già fatto nel caso della legge sull’omicidio stradale.

Le condizioni per un intervento di emergenza ci sono tutte. Secondo i dati della polizia stradale, infatti, il 20% degli incidenti stradali sarebbe provocato dall’uso improprio del cellulare mentre si guida: telefonare senza auricolari, inviare messaggi, navigare sul web o addirittura scattarsi dei selfie. Tre automobilisti su quattro usano il cellulare e il numero degli incidenti è sempre più in aumento, come dimostra anche l’aumento del 21% delle multe rispetto all’anno scorso. Riccardo Nencini, vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha detto di stare lavorando ad un decreto che prevedrebbe il ritiro della patente immediato per tutti gli automobilisti che usano il cellulare mentre sono al volante: “a chi fa uso durante la guida di telefoni cellulari, smartphone o apparecchi simili bisogna applicare sanzioni più severe fino a prevedere la sospensione della patente di guida per un periodo determinato”, ha detto al Salone della Giustizia.

Finora le sanzioni non erano mai state così dure: oggi per chi trasgredisce le regole è prevista una multa compresa tra i 160 e i 646 euro (che scende a 112 euro se pagata entro cinque giorni dalla sanzione) e la decurtazione di cinque punti della patente. Il ritiro della patente scatta solo in caso di reiterazione, mentre se il decreto diventerà legge la revoca della patente potrebbe scattare già dal primo episodio con una sospensione da uno a tre mesi.

Vietato sgarrare, quindi. Si rischia una strage di patenti, ma forse il provvedimento potrebbe finalmente far passare un messaggio importante: usare impropriamente il cellulare al volante è una questione piuttosto seria, un pericolo per sé e per gli altri.

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
LAVORO – Concorso Polizia penitenziaria: pubblicato bando

Pubblicato il bando del Ministero della Giustizia per reclutare allievi agenti. I selezionati, sia di ruolo maschile che femminile, entreranno...

Chiudi