LAVORO – Bando di concorso per Allievo Maresciallo nella Guardia di Finanza

Si avvicina il termine per presentare la domanda al bando di concorso per reclutare 461 Allievi Marescialli, indetto dal Comando Generale della Guardia di Finanza per l’anno accademico 2017- 2018. Scadenze, requisiti e pdf della domanda sono visualizzatili nell’articolo.

Per l’anno accademico 2017- 2018 sono ben 461 gli Allievi Marescialli che prenderanno parte al 89° corso presso la Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza. La domanda di partecipazione potrà essere inoltrata telematicamente entro il termine fissato per il 18 aprile 2017.

I 461 posti per Allievi Marescialli sono ripartiti nel seguente modo: 415 allievi marescialli per il contingente ordinario; 46 per il contingente di mare, di cui 31 posti riservati alla specializzazione “nocchiere abilitato al comando” e 15 per la specializzazione “tecnico di macchine”.

I requisiti necessari per partecipare alla prova di accesso si differenziano a seconda delle categorie di appartenenza. Coloro che ricoprono il ruolo di sovrintendenti, di appuntati e finanziari, oltre che gli allievi finanzieri e gli ufficiali di complemento del Corpo della Guardia di Finanza: non devono aver superato il 35° anno di età, devono possedere un diploma di istruzione secondaria di secondo grado o dimostrare di conseguirlo nell’anno scolastico 2016- 2017 e non devono essere stati già rinviati dal corso di allievi marescialli o equipollenti.

I cittadini italiani, anche già alle armi, devono avere questi requisiti: aver compiuto almeno 18 anni e non superarne 26, devono godere dei diritti civili e politici, non devono essere stati imputati o condannati per delitti non colposi, né sottoposti a misura di prevenzione e devono essere in possesso di un diploma di di istruzione secondaria di secondo grado. Per conoscere nel dettaglio tutti i requisiti di ammissione è consigliabile leggere l’articolo n. 2 del bando.

Per quanto riguardala svolgimento del concorso, questo si costituirà in prove d’esame e accertamenti, suddivisi nel seguente modo:

  1. prova preliminare, consistente in questionari a risposta multipla;
  2. prova scritta di composizione italiana;
  3. accertamento dell’idoneità psico-fisica;
  4. accertamento dell’idoneità attitudinale;
  5. prova orale di cultura generale;
  6. esame facoltativo in una o più lingue estere, consistente in una prova scritta e una prova orale per ciascuna lingua prescelta;
  7. prova facoltativa di informatica.

Consulta il bando e la domanda di partecipazione

 

Articoli simili

Advertisement

Leggi articolo precedente:
CATANIA – Questura e scuole festeggiano i 165 anni della Polizia

Ricorre oggi il 165° Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato. A Catania, Autorità e Scuole festeggiano in Piazza Teatro...

Chiudi