News Sicilia

Catania, lotta al lavoro nero: maxi sanzione per una ditta etnea

carabinieri
Immagine di repertorio.
L’amministratore unico di un'impresa catanese è stato deferito per violazione della normativa sulla sicurezza sul lavoro.

I carabinieri della sezione di Mascalucia hanno svolto diversi controlli per coprire le principali arterie di comunicazione del centro. In questo, i militari sono stati supportati dal personale della compagnia di intervento operativo del 12° Reggimento “Sicilia”, dal nucleo ispettorato del lavoro carabinieri di Catania e al personale della polizia locale del Comune di Mascalucia. I controlli sono serviti a svolgere un’ispezione di cantieri e luoghi di lavoro, al fine di contrastare il lavoro in nero e verificare il rispetto della sicurezza.

In particolare, i controlli si sono concentrati in un cantiere edile per la realizzazione di unità abitative, dove all’esito delle verifiche è stato deferito all’Autorità Giudiziaria l’amministratore unico di una ditta. L’accusa è di violazione della normativa sulla sicurezza sul lavoro, e di aver avviato al lavoro un lavoratore privo del giudizio medico di idoneità alla mansione per cui è stato adibito. La sanzione per lui è di 6.834 euro. L’uomo avrebbe inoltre assunto un lavoratore senza la preventiva comunicazione del rapporto di lavoro e senza alcun contratto; a questo proposito, è stata applicata una “maxi” sanzione amministrativa pari a 7.800 euro.


Catania, tentativo di furto in diretta: fermato il malvivente


 

UNIVERSITÀ DI CATANIA